cerca

Un 2008 più caro per luce, gas, treni e autostrade

000e i 1.700 euro, spinta anche da alimentari, benzina e servizi di vario genere.
Complice l'impennata delle quotazioni petrolifere, l'elettricità e il metano da ieri costano di più: l'Autorità per l'Energia ha infatti fissato in +3,8% e +3,4% gli aumenti di luce e gas nel primo trimestre. Incrementi che graveranno sul bilancio familiare, facendole aumentare di 48 euro in un anno. Rincari più salati per i treni: da ieri i prezzi dei biglietti di Eurostar e Alta Velocità sono saliti del 15%, ma chi li acquista on line potrà godere di uno sconto del 5%. Non andrà meglio a chi sceglie di muoversi in auto. I pedaggi su tre autostrade concessionarie controllate da Atlantia sono aumentati ieri. Gli incrementi sono stati del 3,6% per Autostrade per l'Italia, del 2,46% per la Torino-Savona e dello 0,58% per il raccordo autostradale Valle d'Aosta. Nessun aumento, invece, per Autostrada Tirrenica, Strada dei Parchi, Tangenziale di Napoli e Autostrade meridionali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello