cerca

Alla fine ha trionfato l'italianità

Per non finire vittime degli spagnoli del Santander e i francesi dell'Agricole (altri transalpini, quelli di Bnp Paribas avevano conquistato da poco Bnl) il Sanpaolo e Banca Intesa si fondono creando la prima banca italiana. È l'agosto del 2006, subito dopo la spinta delle fusioni coinvolge le popolari e la Bpu si unisce alla Banca Lombarda, Bpvn alla Bpi reduce dall'era Fiorani. Ma soprattutto, a maggio 2007, nemmeno un anno dopo e precedute da appena due settimane di contatti, si celebrano a Roma le nozze tra Unicredit e Capitalia, che diventa la prima banca italiana la terza europea per capitalizzazione. E l'altro ieri il tassello che mancava, con l'acquisto di Antonveneta da parte di Mps.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello