cerca

Piazza Affari giù (-0,69%) Vola l'As Roma (+22%)

La debolezza del dollaro e l'aumento del prezzo petrolio e i contrastanti dati macroeconomici Usa hanno sollevato dubbi sulla crescita e sulla tenuta dei mercati. Londra ha perso lo 0,81%; Parigi è scivolata dell'1,02%; Zurigo ha fatto peggio, con un calo dell'1,34%. In linea Milano, dove il Mibtel ha chiuso a -0,69%; Mib30 a -0,77%; tonfo del Numtel a - 2,09%. La giornata era partita già negativamente sulla scia del ribasso dei mercati Usa, poi la tendenza è leggermente migliorata con l'apertura stabile di Wall Street, ma il sollievo è durato poco. I dubbi sulla ripresa economica sono riemersi con il calo inatteso delle commesse di ordini di beni durevoli Usa ad agosto, solo in parte bilanciati da minori richieste di sussidi di disoccupazione. A Piazza Affari hanno sofferto i tecnologici con Finmeccanica (-2%), i telefonici con Telecom (-1,4%) e Tim (-0,8%) ma anche i bancari con Capitalia (-1,8%), Intesa (-1,5%), Mps (-1,8%), SanpaoloImi (-1,9%) e il risparmio gestito con Fideuram (-1,4%) e Mediolanum (-1,6%). Le vendite su ciclici e titoli dell'auto non hanno risparmiato Fiat (-2,1% a 7,033 euro). As Roma segna un rialzo del 21,97% a 1,96 euro ai massimi da settembre 2002, riuscendo a fare prezzo solo nel finale, mentre l'altro ieri le azioni sono state sospese per tutta la seduta per eccesso di rialzo. Consistenti gli scambi, pari a 267 mila pezzi (0,5% del capitale).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello