cerca

OLTRE cinquemila euro al mese, vale a dire più di 10 milioni delle vecchie lire: è l'importo medio delle circa 4.

323.000lire) e per i lavoratori autonomi sui 475 euro (circa 920.000 lire).
A queste 4.000 pensioni d'oro pagate dall'Inps però vanno aggiunte quelle pagate dall'Inpdap per i magistrati e per i dirigenti dello Stato e dall'Inpdai per i dirigenti delle aziende industriali (ora confluiti nell'Inps).
Gli assegni più pesanti - nonostante gli sforzi di armonizzazione tra i vari regimi previdenziali - sono stati in gran parte quelli degli iscritti al Fondo Volo e erogati ai cosiddetti ex Fondi speciali (confluiti ora nel Fondo lavoratori dipendenti): 2.683 euro al mese (5.200.000 lire) per ex piloti ed assistenti di volo; 1.750 euro (3.390.000 lire) per gli ex dipendenti di Telecom e delle altre aziende telefoniche; 1.633 euro (3.160.000 lire) per quelli dell'Enel e delle altre aziende elettriche; 1.358 euro (2.630.00 lire) per gli ex autoferrotranvieri.
Dal'altro canto sono quasi 1,6 milioni le pensioni agli invalidi civili erogate nel 2002 per una spesa di quasi 7,5 miliardi di euro (7.483 milioni di euro). A queste - secondo gli ultimi dati dell'Inps - vanno aggiunti oltre 2,5 milioni di assegni erogati a titolo di inabilità e invalidità per quasi 16 miliardi di euro. Quindi nel complesso il pianeta invalidità riguarda quattro milioni di pensioni per una spesa di oltre 22 miliardi di euro (all'incirca 44.000 miliardi di vecchie lire).
Secondo la prima nota di variazione al bilancio 2003 dell' Inps per gli assegni di invalidità e inabilità nel 2002 si sono spesi 15.891 milioni di euro, una cifra destinata - secondo le previsioni - a scendere nel 2003 a 15.781 milioni di euro mentre il numero degli assegni dovrebbe calare del 4,7% a quota 2.427.070.
Per gli invalidi civili (1.593.400 nel 2002) la spesa l'anno scorso è stata pari a 7.483 milioni di euro. Per l'anno prossimo si attende un aumento del numero delle pensioni a 1.697.000 (+6,5%) mentre la spesa dovrebbe raggiungere quota 8.187 milioni di euro. L'importo medio per le pensioni di invalidità e inabilità dovrebbe passare dai 6.240 euro annui del 2002 ai 6,502 attesi per il 2003. Per la gestione degli invalidi civili gli assegni sono più bassi e dovrebbero passare dai 4.697 euro annui del 2002 ai 4.823 attesi per il 2003.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello