cerca

Contributi volontari, domani la scadenza

Lavoratori dipendenti: l'importo è calcolato in base alla retribuzione media


Per i lavoratori dipendenti i contributi volontari sono determinati in base dell'importo della retribuzione media settimanale.
Che, a sua volta, non può essere inferiore alla retribuzione settimanale minima prevista dalla legge, che per il 2003 è di 160,85 euro.
Applicando l'aliquota di finanziamento all'importo medio delle retribuzioni percepite nelle ultime 52 settimane di contribuzione prima della domanda, si ottiene il contributo settimanale da versare.
Per la parte di retribuzione che supera la prima fascia di retribuzione pensionabile (che per il 2003 è di 36.959 euro l'anno, pari a 3.080 euro mensili) si applica un'aliquota pari aggiuntiva pari all'1%.
Artigiani e commercianti
Ai fini del calcolo dei contributi volontari, ad artigiani e commercianti viene attribuita una delle otto classi di reddito previste dalla legge e, più precisamente, la classe il cui reddito medio risulta pari o immediatamente inferiore all'importo medio mensile dei redditi prodotti dall'interessato negli ultimi 36 mesi di attività.
L'importo dei contributi volontari dovuti dai lavoratori autonomi, è compreso tra una misura minima (1^ classe), correlata al minimale di reddito imponibile (al quale è associato il contributo obbligatorio dovuto alla gestione pensionistica) ed una misura massima (8^ classe), correlata all'importo della retribuzione annua pensionabile prevista dall'assicurazione generale obbligatoria dei lavoratori dipendenti.
L'importo dei contributi da versare si ottiene applicando le aliquote di finanziamento per la contribuzione obbligatoria della gestione autonoma ai redditi medi di ciascuna classe di reddito.
Per il 2003, pertanto, l'importo del contributo di ciascuna classe sarà determinato in base alle seguenti aliquote IVS (Invalidità, Vecchiaia, Superstiti):
Artigiani
- 16,80% per i titolari di qualunque età e per i collaboratori di età superiore a 21 anni
- 13,80% per i collaboratori fino ai 21 anni di età
Commercianti
- 17,19% per i titolari di qualunque età e per i collaboratori di età superiore a 21 anni
- 14,19% per i collaboratori fino ai 21 anni di età
La riduzione contributiva, al 13,80% per gli artigiani e al 14,19% per i commerciati, si applica fino a tutto il mese nel quale il collaboratore compie i 21 anni.
Per il 2003 l'importo minimo di tali contributi è di 2.115,12 euro per gli artigiani e di 2.164,42 euro per i commercianti.
Il tutto è condensato nelle allegate tabelle, da applicare dal 1° gennaio 2003, che riportano gli importi mensili dei contributi volontari relativi alle otto classi di reddito (la classe di reddito da attribuire è quella il cui reddito medio è pari o immediatamente inferiore alla media di redditi sui quali sono stati versati i contributi obbligatori negli ultimi tre anni).
Gestione separata
I contributi volontari per i lavoratori parasubordinati sono calcolati applicando l'aliquota contributiva prevista per i lavoratori attivi, pari al 13,50%, all'importo medio dei compensi percepiti nell'anno di contribuzione precedente la data della domanda.
Dal momento che la copertura assicurativa di un anno si ottiene applicando l'aliquota contributiva ad un importo pari al minimale previsto per la gestione dei commercianti, cioè 12.590 euro annui (1.050 euro mensili), l'importo minimo dei contributi volontari dovuti da questa categoria di lavoratori, per il 2003, è di 1.701 euro, pari a 141,75 euro mensili.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni