cerca

Fabbisogno in calo per l'effetto condono

E un ruolo importante dovrebbe averlo giocato il maxi-versamento che, il mese scorso, il condono fiscale ha portato nelle casse del Tesoro.
Il dato di maggio dovrebbe essere, in base alle previsioni, «molto buono» e una spinta al miglioramento del saldo era preventivata dopo che il ministero dell'Economia, venerdì scorso, aveva annunciato di aver incassato oltre 8,5 miliardi di euro del gettito totale dei provvedimenti della sanatoria fiscale che avevano scadenza 16 maggio.
Sul dato di aprile aveva pesato in misura significativa, aveva spiegato il ministero dell'Economia, proprio il rinvio a maggio dei termini del condono fiscale e il conseguente slittamento del relativo maxi-versamento, oltre al confronto con una operazione finanziaria di «smussamento inframensile» realizzata nel 2002.
Spalmato sui primi quattro mesi dell'anno il fabbisogno del settore statale era ammontato a circa 33 miliardi di euro, contro gli oltre 27 dello stesso periodo dell'anno scorso. Il dato che sarà diffuso oggi è atteso in miglioramento sia rispetto ai 13,5 miliardi di euro di aprile 2003 che agli 11,4 miliardi di maggio 2002.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni