cerca

Borsa, il Nuovo Mercato vola

Bene gli assicurativi, guidati da Alleanza (+4,62%) e Ras (+3,25%)

Il Mibtel è salito dell'1% a 18.684 punti, il Mib30 dello 0,94% a 25.759 punti. Buon esordio, infine per il nuovo indice S&PMib (+0,96% a 10.326 punti) che è destinato a breve a sostituire il Mib30.
I riflettori sono stati puntati sull'hi tech italiano. In una seduta borsistica vissuta all'insegna dell'ottimismo e della ripresa, il Nuovo Mercato ha registrato un vero e proprio boom, grazie anche al dato sul comparto manifatturiero Usa, migliore delle previsioni, più vicino che mai alla soglia dei 50 punti, spartiacque tra la fase della contrazione e quella della crescita, che ha infiammato Wall Street.
Così, mentre gli altri indici principali hanno toccato i massimi solo sul finale, dopo una giornata positiva ma dai rialzi contenuti anche per effetto di una giornata di festa dai volumi più che dimezzati, il Numtel, in una crescita progressiva che si è fatta accelerata in chiusura, ha registrato un +4,55% a 1.286 punti.
A scaldare i motori della new economy italiana, oltre ai dati macroeconomici d'oltre oceano, è stata l'inpennata di una serie di titoli, soprattutto di Tiscali, vicina ad un guadagno di dieci punti in percentuale a 4,68 euro, di Tecnodiffusione che, dopo una sospensione al rialzo, ha chiuso con un +14,06% a 4 euro, di e.Biscom, tonica a +7,13% a 26,89 euro, o di Inferentia, che ha chiuso a +8% a 5,69 euro.
Nel Mib30 sono andati bene gli assicurativi, guidati da Alleanza a +4,62% a 9,05 euro e Ras sugli scudi a +3,25% a 13,66 euro. Più contrastati i bancari con Intesa a -1,43% a 2,69 euro, Bnl e Capitalia in guadagno di mezzo punto percentuale a, rispettivamente, 1,48 euro e 1,42 euro, Unicredit stabile sullo zero percentuale e Mediobanca in risalita a +1,64% a 8,66 euro. Bene gli energetici, con Eni a +0,80% a 13,83 euro, ed Enel in progresso dell'1,40% a 6,01 euro. Tra i titoli di lusso sale Bulgari a +3,80% a 4,54 euro. E crolla invece, Alitalia che, dopo una buona seduta in forte rialzo nonostante la crisi negli aeroporti, chiude la giornata a -0,90% a 0,21 euro.
Ma se è andata bene in Italia, è andata ancora meglio in Europa dove diverse tra le principali piazze hanno esteso i guadagni fin dal pomeriggio scommettendo su dati di ripresa d'oltre oceano e consolidando la crescita dopo la conferma venuta da Ism e, quindi, da Wall Street. Alle 17,35 Amsterdam ha registrato un +2%, Bruxelles un +1%, Parigi un +1,89%, Francoforte un +2,53%, Madrid un +1,34%, Londra un +2,01% e Zurigo, maglia rosa in tutta la giornata nel vecchio continente, ha segnato un +2,68%.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello