cerca

Ferrovie e voli a prezzi stracciati

Le misure in vigore entro metà di giugno. Agevolazioni per tutta l'estate

La notizia è stata annunciata ieri sera dallo stesso presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, durante la lunga intervista con Bruno Vespa a "Porta a Porta". Secondo le scarne anticipazioni fornite dal premier il decreto legge «sosterrà certi consumi e il turismo». Il provvedimento, ha continuato Berlusconi, «cercherà «di incentivare il turismo interno e quello proveniente dall' estero. Mobiliteremo l'Alitalia, i treni, i musei per invogliare gli italiani a un turismo culturale».
In realtà il testo del decreto legge è in questo momento allo studio di una commissione tecnica presso il ministero dell'Economia e delle Finanze, coinvolgendo anche la presidenza del Consiglio, le attività produttive, il ministero degli Affari Esteri, il ministero dei Beni culturali e organismi esterni come le società di trasporto controllate dal Tesoro, Sviluppo Italia e l'Enit, la società pubblica di promozione del turismo. La griglia principale degli interventi verterà più o meno lungo la linea anticipata dal premier. Forti sconti sui voli interni dell'Alitalia anche nel cuore dell'estate (di solito le promozioni non li comprendevano) per tutte le destinazioni turistiche (città d'arte e luoghi più tradizionali di villeggiatura). Tutti i musei pubblici e le rassegne d'arte con biglietto di ingresso ridotto (1 euro come avvenuto il primo maggio) o addirittura gratis. La creazione di una carta speciale turistica a prezzo "popolare" per viaggiare in treno dentro i confini nazionali, con sconti ulteriori per fruire dei servizi nelle città d'arte. Una serie di interventi che hanno come scopo principale quello di tenere alti i consumi durante le vacanze. Il pacchetto non ha grande bisogno di copertura fiscale, perchè come nel caso della rottamazione delle auto si rifarà con i previsti aumenti Iva per maggiore utilizzo delle strutture turistiche. E non sarà rivolto solo agli italiani. Grazie a un capillare lavoro di preparazione con le ambasciate straniere dei principali paesi che vedono nell'Italia una meta turistica preferenziale la «vacanza scontata» sarà offerta anche a tedeschi, francesi, giapponesi e cittadini americani.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500