cerca

La Todini si espande in Romania lavori per un bypass autostradale

L'aggiudicazione dell'appalto rumeno porta a 367 milioni di euro l'importo dei lavori che la Todini Costruzioni ha assunto nei primi mesi del 2003. Il totale del portafoglio ordini attualmente ammonta a 870 milioni di euro, di cui 500milioni in Italia e 370 milioni all'estero.
Con l'avvio dei lavori in Romania, Todini Costruzioni diventa l'azienda italiana del settore con una più capillare presenza nell'Est europeo e nell'Asia Centrale. Oltre al bypass autostrade di Sibiu, nei primi mesi del 2003 l'azienda ha avviato sei cantieri di rilievo. A gennaio è stato avviato il progetto di riabilitazione della strada Dushanbe-Kulyab per circa 18,5 milioni di euro, con il quale per la prima volta Todini inizia il ciclo operativo in Tajikistan. A febbraio sono stati consegnati i lavori della maxicommessa da circa 121 milioni di euro in Kazakhstan, per la riabilitazione della rete stradale nel ovest del paese. Sempre a febbraio sono diventate operative due commesse, la prima In Algeria per la realizzazione di un lotto di 26 km dell'autostrada Est-Ovest per un importo di 87 milioni di euro, la seconda in Grecia per la costruzione dei nuovi edifici del ministero del Lavoro per un importo di 34 milioni di euro. Infine, nel mese di aprile sono stati consegnati i lavori di completamento del corpo principale dell'aerostazione passeggeri dell'aeroporto di Malpensa per circa 24 milioni di euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500