cerca

Ciampi: la lotta politica può frenare lo sviluppo

Per il Capo dello Stato ci sono le condizioni per la ripresa. Abi: rilievi contenuti

Abbiamo capitale, abbiamo forze di lavoro, possiamo aumentare la produttività. A volte mi domando proprio quale sia la scintilla che manca per dare un po' più di coesione». È il commento positivo del Capo dello Stato che al termine del discorso del presidente della Consob chiosa: «Ho ascoltato un' ottima relazione». Tuttavia, Ciampi avverte: La lotta politica, anche se è necessaria, può frenare lo sviluppo.
Molto positivo anche il giudizio del neo-presidente di Mediobanca, Gabriele Galateri di Genola, che ha definito «molto centrata» la relazione di Spaventa: «Mi sembra di trovare in questa relazione una fiducia nel fatto che il mercato sarà sempre più considerato in maniera trasparente e positiva», ha poi aggiunto. Lusinghiero anche il commento del numero uno di Telecom, Marco Tronchetti Provera: «Una relazione di ottima qualità che riconosce anche i passi in avanti fatti con la regolamentazione». Insomma, ha concluso, è una relazione che «va nella giusta direzione». Sibillino, invece, il commento di Umberto Agnelli: «Come sempre i discorsi di Spaventa vanno pensati e rimuginati» ha detto ai cronisti prima di infilarsi in macchina al termine dell'incontro.
E se il presidente della Consob ha bacchettato le banche, queste minimizzano: sì ci sono stati «rilievi, ma molto contenuti - dice convinto il presidente dell'Abi, Maurizio Sella - E nessuno che non conoscessimo». Per quanto riguarda i fondi d'investimento, il presidente di Assogestioni Guido Cammarano, dà atto a Spaventa di aver giustamente criticato la scarsa partecipazione dei fondi alle assemblee delle società quotate: «Spaventa ha messo in luce che ci potrebbe essere più attivismo assembleare e il compito dei fondi è proprio quello di spronare questa forma di partecipazione».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni