cerca

Unipol verso l'ingresso nella Bnl

Il titolo ha guadagnato lo 0,5% a 1,458 euro, dopo aver toccato l'1,47 euro, i massimi dal settembre scorso.
A sostenere Bnl è il riaffiorare dell'ipotesi di una fusione con Monte Paschi, dopo che Giovanni Consorte, presidente di Unipol, tradizionale alleato della banca senese, ha manifestato il proprio interesse all'acquisizione del 7,5% della banca di via Veneto detenuto da Generali. L'ipotesi che Mps (o mani amiche) potesse acquisire tale quota era già balenata nella mente degli operatori all'indomani dell'intervento di Rocca Salimbeni nella battaglia per il controllo della compagnia triestina e allora Bnl si era resa protagonista di un balzo in Borsa.
Le attese si erano poi raffreddate nei giorni scorsi con l'ingresso nel capitale Bnl dell'imprenditore Diego Della Valle, che il mercato vede come uomo in sintonia con Abete e soprattutto fautore di un progetto di sviluppo autonomo per la banca capitolina. Non mancano, fra gli analisti del settore, quelli che a questo punto ipotizzano, con l'eventuale ingresso di Unipol, una possibile battaglia in seno all'azionariato di Bnl.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni