cerca

Maroni: no a scontri

«Ci sono tempi - ha detto Maroni - per una riforma efficace e condivisa, almeno largamente condivisa dalle parti sociali, senza ripercorrere una fase di conflitto forte. Il confronto è aperto, sono ottimista sull' esito di questo confronto». Maroni ha detto che «i tempi ci sono per una approvazione della delega entro la fine di giugno, questo sarebbe utile».
Maroni infine ha ribadito sulla possibilità che i sindacati proclamino uno sciopero che la delega è all' esame del Parlamento e che i lavori parlamentari «non sono interrotti dagli scioperi. C'è una resistenza - ha concluso - ci sono questioni aperte con i sindacati che voglio chiudere, non i sindacati - ha ironizzato - ma le questioni». La Maastricht delle pensioni annunciata dal premier Berlusconi non preoccupa il leader della Uil Luigi Angeletti. «Prima di tutto - ha sottolineato - noi abbiamo un sistema previdenziale più compatibile di quello degli altri Paesi europei, quindi una Maastricht delle pensioni per noi non è una preoccupazione».
«Per quanto riguarda il nostro sistema - ha aggiunto - pensiamo che ci siano da fare solo alcuni accorgimenti, e nessuna modifica punitiva».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni