cerca

Famiglie numerose, l'aiuto dei comuni

Oggi vediamo come si ottengono tali prestazioni. Ricordiamo che la legge prevede alcune prestazioni di sostegno concesse dai Comuni di residenza e pagate dall'INPS, per le famiglie numerose che hanno redditi modesti.
L'indicatore della situazione economica
Che cos'è
L'ISE è costituito dalla somma del reddito e dal 20% del patrimonio del nucleo familiare. Per consentire la verifica del diritto alla prestazione, il richiedente deve dichiarare redditi e patrimonio posseduti da tutti i componenti del nucleo familiare nell'anno precedente a quello per il quale presenta la domanda. I dati, per il calcolo dell'ISE, sono dedotti dalle dichiarazioni che l'interessato è tenuto a presentare per ciascun componente della famiglia. Tali dichiarazioni sono compilate separatamente e oltre alle generalità, indicano il rapporto di ciascuno con il dichiarante, l'attività svolta e la situazione reddituale e patrimoniale, distinta in patrimonio mobiliare e immobiliare. Ogni dichiarazione deve essere firmata dal dichiarante che si assume la responsabilità del contenuto.
Il reddito
La situazione reddituale è rappresentata da:
· reddito complessivo assoggettabile all'IRPEF dell'ultimo anno, al netto dei redditi agrari, ma al lordo di spese mediche, scolastiche, interessi sui mutui e di altri oneri deducibili;
· proventi dell'attività agricola soggetti all'IVA, al netto dei costi del personale;
· reddito figurativo degli investimenti mobiliari (titoli, azioni, conti correnti).
Il patrimonio
La situazione patrimoniale immobiliare è costituita dal valore dei fabbricati e terreni edificabili o agricoli intestati a persone fisiche, definito ai fini ICI entro il 31 dicembre dell'anno precedente la richiesta. La detrazione è applicata per l'importo dell'eventuale mutuo residuo da pagare o, in alternativa, per quello della casa nella quale abita il nucleo.
La situazione patrimoniale mobiliare è rappresentata dal valore dei titoli, conti correnti, buoni postali, azioni ecc., posseduti al 31 dicembre dell'anno precedente.
Il patrimonio mobiliare e immobiliare è considerato nella valutazione complessiva solo per il 20%.
Quando serve l'ISE
Per chiedere alcune prestazioni sociali concesse dai Comuni è necessario conoscere il valore dell'ISE.
Ad esempio, per poter ottenere l'assegno di sostegno l'interessato, oltre ad avere un nucleo familiare composto da almeno tre figli minori, deve possedere un Indicatore della Situazione Economica (ISE) non superiore a un determinato limite che per l'anno 2003 è pari a euro 20.382,42 e che è elevato per i nuclei che hanno una particolare composizione (con soggetti inabili, con entrambi i genitori che lavorano ecc.), secondo i criteri della scala di equivalenza.
Per poter ottenere l'assegno di maternità, riferito alle nascite, agli affidamenti e alle adozioni avvenute nell'anno 2003, l'interessata deve far parte di un nucleo composto da tre persone e deve possedere un Indicatore della Situazione Economica non superiore a un determinato limite che per l'anno 2003 è di euro 27.644,94.
L'assegno per il nucleo familiare
Per poter ottenere l'assegno di sostegno l'interessato, oltre ad avere un nucleo composto da almeno tre figli minori, deve possedere un Indicatore della Situazione Economica (ISE) non superiore a un determinato limite che per l'anno 2003 è pari a euro 20.382,42 e che è elevato per i nuclei che hanno una particolare composizione (con soggetti inabili, con entrambi i genitori che lavorano ecc.), secondo i criteri della scala di equivalenza.
L'assegno di maternità
E' una prestazione che spetta alle madri cittadine italiane, alle cittadine comunitarie e alle extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno, residenti in Italia. L'importo, dal 1° gennaio 2003 è pari a ? 271,56 mensili per cinque mesi.
L'assegno spetta alla donna che:
· non ha diritto ad alcuna indennità di maternità ad atro titolo (nel caso in cui fruisca di u

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni