cerca

SVOLTA

Dopo l'orientamento emerso nelle maggiori categorie di dare una indicazione di voto favorevole, ieri lo stesso orientamento sarebbe stato espresso dalla maggioranza della segreteria, riunita con il segretario generale Guglielmo Epifani.
Lo stesso leader della Cgil sarebbe pronto a proporre al direttivo di schierare il sindacato per il quorum e per il voto positivo perchè, nonostante il referendum sia considerato un errore, il sì sarebbe la strada migliore per sostenere le proposte di legge avanzate dalla stessa Cgil per i diritti.
Una nuova riunione della segreteria è prevista per il 5 maggio. Il giorno dopo è fissato il direttivo dell'organizzazione per decidere la posizione da prendere in vista del voto del 15 giugno. Nella segreteria di ieri, con i due segretari che hanno appoggiato dall'inizio il referendum (Gian Paolo Patta e Paola Agnello Modica), è emersa la propensione per il sì di altri cinque componenti della segreteria. Il gruppo dirigente dell'organizzazione comunque appare diviso.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni