cerca

SONO passati alcuni giorni dalla data del 1° aprile, giorno in cui molti lavoratori hanno abbandonato ...

Infatti chi a quella data ha raggiunto i requisiti per la pensione di anzianità ha potuto approfittare della finestra e presentare la domanda. E' da ricordare che coloro che hanno raggiunto i requisiti ma per dimenticanza o per cattiva informazione non hanno fatto domanda entro quella data, non perdono il diritto alla pensione e non devono neanche attendere che si riapra un'altra finestra: possono andare in pensione quando vogliono se alla data del 1° aprile avevano i requisiti come descritti più avanti.
Lavoratori dipendenti
Possono andare in pensione i lavoratori dipendenti che alla data del 31 dicembre 2002 hanno raggiunto 35 anni di contributi versati nell'arco della vita lavorativa (obbligatori, volontari, contributi da riscatto, ricongiunzione ecc. con esclusione dei contributi figurativi per malattia e disoccupazione) e hanno 57 anni di età, oppure, a prescindere dall'età, 37 anni di contributi.
§ Esistono, però, delle categorie di lavoratori che hanno dalla legge uno "sconto" sull'età anagrafica e sono: i lavoratori dipendenti con la qualifica di operai; i lavoratori precoci. Si tratta di lavoratori iscritti a forme pensionistiche obbligatorie per non meno di un anno in età compresa tra i 14 e i 19 anni. Questi lavoratori per poter accedere alla finestra di aprile devono aver maturato alla data del 31 dicembre 2002, 35 anni di contributi e 55 anni di età o, a prescindere dall'età, 37 anni di contributi.
Diversa è la situazione per gli autonomi.
Lavoratori autonomi
I lavoratori che alla data del 30 settembre 2002 hanno cumulato 40 anni di contributi compresi quelli che non sono utili per il diritto (contributi figurativi per malattia e disoccupazione eventualmente acquisiti per svolgimento di lavoro dipendente) possono andare in pensione. Resta fermo che deve risultare contestualmente perfezionato anche il requisito dei 35 anni di contribuzione utile per il diritto. In questo caso la legge non richiede alcuna età anagrafica.
I lavoratori autonomi che alla data del 30 settembre 2002 hanno raggiunto 35 anni di contributi ed hanno 58 anni di età, possono accedere alla pensione di anzianità sempre dalla data del 1° aprile.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni