cerca

MILANO — «No, Mediobanca è un nostro concorrente di grande rispetto e tale rimarrà».

E allo stesso tempo ripete che la partecipazione dell'1,9% di Banca Intesa in Generali «è strategica e di lungo termine».
«Abbiamo sempre detto che entravamo per restare nel lungo periodo - aggiunge l'amministratore delegato -. Il nostro obiettivo era quello di stabilizzare i vertici aziendali, cosa che è avvenuta».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni