cerca

il governo cinquestelle-lega

Poteva andar peggio

Poteva andar peggio

Matteo Salvini

Il ministro Salvini smentisce il ministro Toninelli, il ministro Trenta smentisce il ministro Salvini e il presidente Conte smentisce il presidente Conte. Tutto sembra volgere a pesante camurria eppure – a giudicare dalle facce rilassate degli esponenti del Carroccio – la Lega trova buona lega a stare al governo coi Cinquestelle. Ma ci pensate se oggi, a Palazzo Chigi, ci fosse il centrodestra, con Forza Italia al posto dei grillini e Matteo Salvini meritatamente premier?

Ogni giorno Silvio Berlusconi chiederebbe un decreto, un emendamento, un’interrogazione parlamentare, un editto bulgaro, una licenza caccia per un’olgettina, un «mi consenta», un intervento sulla giustizia, una buona parola su Erdogan, un’agevolazione per Mediaset, un’altra per Mediolanum, uno scivolo per il Milan, un’erogazione per gli animalisti, l’integrazione della pensione di Emilio Fede, un ritocco sulla prescrizione e due appalti sull’istallazione delle luminarie a Portici per fare contento a Dudù, ‘u canuzzu. Ed è per questo che i leghisti, malgrado le camurrie, ostentano facce rilassate. Incontro uno di loro e, beato, mi dice: «Un Paradiso, per noi, stare coi grillini; pensa cosa non ci chiederebbe ogni giorno Berlusconi…». Infatti, pensateci: sarebbe un manicomio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie