cerca

voltafaccia

Nina vagante

Da CasaPound alla Casa di Cinecittà

Nina Moric come una furia, il Grande Fratello caccia Luigi Favoloso

Nina Moric

Da CasaPound alla Casa del Grande Fratello. Dalle battaglie per il mutuo sociale al confessionale. La notizia è proprio un testacoda: Nina Moric, la modella d’origine croata, invece che marciare per non marcire, fa marcia indietro. Torna nel carnaio. L’adorata Tartaruga Nina fa tutto il contrario di Pietro Taricone – l’indimenticato eroe della prima edizione del Gf – ‘o Guerriero che se ne uscì da Cinecittà per cercare il suo intimo destino in CasaPound.

Dopo aver turbato i benpensanti schierandosi al fianco dell’associazione politicamente più scorretta – smagrita e irriconoscibile - Nina si fa trovare nel santuario dell’Avversario. Passa dall’altra parte della barricata, quindi, la ragazza della militanza. Uno dei primi moti di disobbedienza di CasaPound fu quello di spernacchiare i tapini ospiti della Casa con un’azione di disturbo, un volantinaggio, forse anche – si va a memoria – un gavettone, comunque un atto di goliardia che col senno di oggi, pensando alla Moric chiusa là, stravolta dalla chirurgia, fa pensare all’8 settembre di Sordi in Tutti a casa: «Una cosa incredibile: i tedeschi si sono alleati con gli americani». L’ustascia Nina è passata al nemico.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari