cerca

paradossi

Toro Seduto a Gaza

Corsi e ricorsi storici a cavallo dei secoli

gaza

Gli scontri a Gaza

La colpa è di Toro Seduto. La colpa è degli indiani se poi crepano. Le squaw, i loro bambini, se li vedono morire tra le braccia, sotto i colpi sempre ben precisi dei Winchester, ma è colpa loro. E se poi muoiono pure loro – colpite subito dopo – riverse sui fantolini che stanno allattando, la colpa è solo loro. Tutta loro, la colpa. E colpa è quella dei loro uomini – con quei ridicoli copricapo fatti con le piume dell’aquila – tutti fanatici, e terroristi. Colpa loro se poi finiscono sotto i colpi di fucile, capaci come sono solo di tirare frecce contro gli uomini liberi venuti nel nuovo mondo per portarvi la civiltà, la democrazia, il mercato, quel dollaro cui tutti noi dobbiamo obbedienza e quel Dio, poi – fatto triangolo – il cui occhio, dalla Rivoluzione Francese fino alla Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo, vigila sull’umanità per redimerla da se stessa se solo pretende di difendere la terra dei propri padri. Però sono stati bravi a sparire, i Pellerossa, e peggio dunque per chi – armato di fionda – non vuole sparire. Avranno pallottole in cambio delle loro pietre. E il vaporoso tailleur di Ivanka Trump a eterno monito. Tutto di civiltà.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie