cerca

i guai della sinistra

Tetra bruciata

Il centrodestra e le tentazioni del Pd

Nuovo governo, tetra bruciata

Beppe Grillo

Tetra. Beppe Grillo torna in scena e dal suo spettacolo si ricava una parola – tetra – con cui qualifica la Sinistra. «La Sinistra», ha detto Grillo durante il suo show a Villafranca di Verona, «è rognosa, tetra e non sa far sognare i giovani».

Tetra, appunto. Una descrizione che rimanda ai siparietti di Firenze, quando Giorgio La Pira, il sindaco santo, incontrava Attilio Mordini – un vero santo, un testimone della Tradizione – e gli diceva: «Nella Destra non c’è destrezza». Un motteggio, questo di La Pira, cui Mordini – con pronta letizia – rispondeva: «...ma c’è il Sinistro nella Sinistra».

Tetra, appunto. E solo un guitto qual è Grillo può sfottere ciò che per tutti – nella plaga di soggezione politica – è oro colato nell’etica. «Un’idea meravigliosa...», ha detto Grillo, «ma tetra». E la sinistra è, infatti, l’approdo tetro per mettersi al riparo: «...e poi dice che uno si butta a sinistra!», minacciava Totò quando doveva cavarsi da un impiccio. Proprio come oggi Berlusconi. Travolto dai barbari sognanti di Salvini, si butta a sinistra. E trama per una tetra tresca col Pd: la famosa Rogna Italia!

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari