cerca

la coppia eterna

L'ammissione di Romina su Al Bano: "Non riesco a non amarlo". Poi si commuove per i figli

L'ammissione di Romina su Al Bano: "Non riesco a non amarlo". Poi si commuove per i figli

Romina Power

Romina Power, cantante, scrittrice e imprenditrice, inaugura il nuovo ciclo del programma “L’Intervista” di Maurizio Costanzo e si racconta intrecciando pragmatismo, ironia e malinconia: “Non riesco a smettere di amare Al Bano. Mia madre non lo sopportava, ma a mio padre sarebbe piaciuto. La proposta di matrimonio non è stata romantica. Ylenia? Ho sognato che tornava”.

Maurizio Costanzo parte dal rapporto con la celebre madre Linda Christian e la Power stupisce per la franchezza: “Ho un ricordo leggero, abbiamo vissuto anni incredibili a Roma, erano gli anni ’60. Ci siamo viste poco per un periodo perché non aveva condiviso la scelta del matrimonio con Al Bano. Non avevano un buon rapporto anche se lei veniva a Cellino e andava in giro per sagre con il padre di Al Bano. Aveva una mentalità molto aperta. Se penso a lei? Sempre. Se fosse qua l’abbraccerei a lungo e forte. Negli ultimi anni della sua vita l’ho accudita e lei diceva “vorrei essere nel ventre di Romina”, le piaceva essere la mia bambina. Mi commuove il suo pensiero ma ho pudore dei sentimenti davanti alle telecamere. L’unico brutto ricordo che ho di lei è che mi costrinse a fare un film che non volevo (una pellicola erotica, nda). A volte non la vedevo nemmeno per le vacanze”, “E non ti mancava?”, “Se una persona non la vedi mai, non ti può mancare. Forse un po’ ne ho sofferto però non mi piace rinvangare il passato. D’altra parte una pantera non ama nello stesso modo di un coniglietto”.

La voce di Romina è ferma e tenera ma il dolore si palesa in un lieve tremolio della mano. Quasi nulli i ricordi del padre, il divo di Hollywood, Tyron Power: “È morto quando avevo 7 anni ed ero già in collegio. Peccato, sarebbe stato un ottimo padre. Ma tutti mi hanno raccontato che era una bella persona. Avrei voluto imparare da lui il mestiere di attore, navigare sulla sua barca, volare con lui. Gli sarebbe piaciuto Al Bano. E’ vero che volevo farmi suora perché mi sembrava che facessero una vita serena, molto protetta. Ero attirata da quella spiritualità però poi in collegio mi è venuta voglia di famiglia”.

Romina rivela che prima di Al Bano era fidanzata con Stash, il figlio del pittore Balthus de Rola e che pensavano di sposarsi in Scozia. Aveva 15 anni e un anno dopo conobbe Al Bano: “Ci siamo conosciuti a un provino. Aveva un carattere molto chiuso, era genuino, simpatico, ci accumunava l’amore per la natura”, “Andavate in camporella?! Vi ritrovate casualmente come Pollicino”, “Sei cinico, ma simpatico”. “Ah Romì ma quando vi siete baciati tra una mozzarella e una mortadella?”, “La prima volta per esigenze di copione ma con molto piacere”. Costanzo le chiede dei momenti di passione a Capri durante alcuni film e la Power lo asseconda: “Facevamo grandi arrampicate, mi ha insegnato a pescare i ricci”.

Il giornalista le fa la domanda delle domande: “Ma perché piacete tanto?” “Non lo so. A volte la mia immagine diventa stucchevole a me stessa. Spesso nei programmi di gossip esce una personalità distorta, diversa da come sono. Mi strumentalizzano”. Per niente romantica la proposta di matrimonio: “Eravamo in barca in Grecia, io ero incinta e il nostro arrangiatore Mariano disse ‘perché non vi sposate?’ e così fu. Mia madre mi consigliò di stare con lui ma di non sposarlo. Voleva che continuassi la carriera nel cinema. Io ho avuto rapporti ottimi con Jolanda Carrisi fin dall’inizio, le mando un bacio. La mia vita negli anni ‘70 in Puglia era paradisiaca, la luce, le pietre…La cucina? Al Bano è bravo a cucinare come la madre. Era gelosissimo all’inizio, molto, molto. Anche io un po’ ma perché c’era molta passione”. “Al Bano è l’amore?”, “Ho scritto una canzone per lui: un uomo chiamato amore. E’ strano quello che mi lega a lui, non viviamo insieme, io vivo in California, lui qua, ma quello che ci lega non smetterà mai di esistere e non so spiegarmi perché, sarà il karma. Non riesco a non amarlo (e la voce si spezza dall’emozione, nda) e non mi sono più innamorata, ho pensato ‘forse trovo qualcuno come me e invece…’ . Quando cantiamo Felicità si avverte una scossa elettrica”. Costanzo è molto affascinato da questo amore duraturo, da romanzo, e chiede la telecamera: “Al Bano hai una fortuna! Una donna così bella che a distanza di anni parla in questo modo…”.

Costanzo tocca il capitolo figli, Romina è dolce ma pragamtica: “Yari è frustrato perché è un bravissimo compositore, ma il gossip in Italia gli tarpa le ali. Crystel mi rende nonna e Romina jr. è un’attrice nata. Se sono brava come mamma? Sì, faccio il meglio che posso”. Accetta anche di parlare di Ylenia, la figlia scomparsa a New Orleans il 31 dicembre 1994. “Io voglio che circoli la sua immagine, il suo viso, così può capitare a qualcuno  di vederla – dice Romina -. E’ strano che a New Orleans non si facciano indagini serie e tutto si fermi. Viene occultato il perché queste persone scompaiono. In Italia una cosa del genere sarebbe stata risolta. Makalele, il musicista di strada, non se la sarebbe cavata così facilmente. Io non so se ha perso la memoria o è tenuta in un luogo dal quale non può uscire. Se fosse davanti alla tv magari si riconosce e si ricorda che sono sua madre. L’ho sognata e ho sognato che ritornava”. E Costanzo: “Ammiro questa tua non accettazione”.

Si riprende il filo dell’amore con Al Bano: “Con chi sei sposata mentalmente?”, “Anche per la Chiesa sono sposata con lui, sempre lui. Non abbiamo mai divorziato. Già il fatto che io non sia riuscito a trovare un’altra persona la dice lunga” afferma la Power sorridendo. Poi il giornalista chiede: “Hai visto? A J-Ax ha detto la mia donna ideale è Romina, “Ha buon gusto!”.
Il rapporto dell’italoamericana con la bellezza è l’opposto di quello di Loredana Lecciso: “Sono consapevole che questo è solo un corpo, è un passaggio, conta lo spirito. Bisogna accettare tutte l’età e vivo bene il passaggio del tempo. Il mio truccatore si vota a San Gennaro e per fortuna c’è Photoshop”.
 
In chiusura, il giornalista torna sui problemi di salute di Al Bano: “Sono dovuti allo stress – ammette la Power - ha tirato troppo la corda, lavora molto per la sua età. Io lo consiglio ma ha una testa dura” e Costanzo: “Allora, con chi sei sposata mentalmente?” e lei: “Io non voglio creare…”, “Ho capito, con lui” e le regala una piccola tartaruga (Costanzo è un collezionista, nda) portafortuna. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari

Opinioni