cerca

figuraccia in tv

Alessia Mancini e Cecilia Capriotti si scannano pure in sala trucco. E Barbara D'Urso s'infuria

L'ex velina sotto accusa per aver denigrato "Domenica Live": "Non ho bisogno di questa visibilità"

Alessia Mancini e Cecilia Capriotti si scannano pure in sala trucco. E Barbara D'Urso s'infuria

Alessia Mancini

Barbara D'Urso sviscera tutti i temi archiviati in fretta e furia da Alessia Marcuzzi intenta a riprendersi dalle fatiche del "canna-gate" e dall'Isola dei Famosi tornando al mare. Ma un imprevisto ha sconvolto la scaletta degli argomenti da trattare con gli isolani rientrati da poco dalle spiagge dell'Honduras e ospiti a "Domenica Live". Cecilia Capriotti accusa Alessia Mancini: "Al trucco hai detto che non hai bisogno di stare qui e di avere questa visibilità". E la D'Urso si infuria.

Nel salotto bianco "Dash" di D’Urso da Cologno Monzese, ci sono numerosi naufraghi tra cui Alessia Mancini che riceve una sorpresa: un videomessaggio della rigida madre. Lacrime, frasi fatte e la rivelazione di Carina Cascella: “Come sono buone, peccato che i telespettatori si siano persi l’attacco a freddo di Cecilia Capriotti: “Per una volta dì la verità. In sala trucco hai detto io non ho bisogno di stare qui, vado via, non voglio stare in mezzo a questa gente. E poi ci metti un’ora per truccarti? Non ti sposti nonostante te lo dicano le truccatrici? Ripetevi che non ti spostavi perché dovevi sistemare la ciglia, lo facevi apposta! Devi essere più umile ed educata. Erano le 13.20 e dovevo entrare in studio, te invece più tardi. Mi hai lasciato 10 minuti per truccarmi e te ci sei stata un’ora”. Ma la Mancini con spocchia: “Sono una persona precisa e ho usato il tempo che mi spettava”. E la Capriotti: “Un’altra al posto mio ti avrebbe risposto male. E poi dì quello che hai detto: non ho bisogno di stare qui, adesso me ne vado, non voglio stare in mezzo a questa gente, non ho bisogno di questa visibilità”. La Mancini prova a difendersi dicendo che l’avevano fatta piangere: “Sono uscita dalla sala trucco per la cattiveria di queste due ragazze. Elena mi ha detto cosa ti metti le ciglia che hai una faccia di m***a”, ma la Morali: “Sei una bugiarda, ho solo difeso Cecilia, aveva ragione poverina, le hai lasciato solo 10 minuti”. La Mancini scivola di nuovo: “Credevo di essere venuta a Domenica Live non a Uno contro tutti, ma se è così…”. E Barbara si innervosisce: “Alessia hai avuto il trattamento che hanno tutti. Anzi, sei l’unica che ha avuto una sorpresa. Se l’hai detto, ci rimango veramente male. Se vai all’Isola devi comprendere che andando in un salotto televisivo ti ritrovi con altre persone oppure mi dici che pretendi di venire da sola e io decido se farti una D’Urso-intervista o no”.

L’ex velina è seccata ma cambia tono: “Sono venuta da te Barbara perché ti stimo e ammiro, ma credevo di trovare un clima diverso da quello della sala trucco. Sono maleducate”. E la Capriotti: “Di quale educazione parli che tutti ti dicevano di spostarti e non l’hai fatto?”. La D’Urso è molto contrariata e si informa direttamente con le truccatrici: “Se fosse vero, sarebbe una cosa scorrettissima e antipaticissima, adesso mi informo e vado a fondo. Certe volte mi piace essere precisina”. Dopo il nero pubblicitario, Barbara fa sapere che conosce la verità su quanto successo al trucco ma preferisce non dirla. È chiaro che la Capriotti e la Morali hanno detto la verità sull’atteggiamento "snob" e denigratorio della Mancini.
 
Subito dopo entra Jonathan Kashanian e la D’Urso manda una frecciatina alla Marcuzzi: “Sei stato invitato a parlare e poi ti hanno detto brutto cattivo perché le hai dette?”. Jonathan preferisce chiudere la vicenda: “Pensavo di essere un sognatore e mi sono ritrovato in mezzo a un’arena. Sentivo che mi incitavano alla guerra e ho tirato fuori il lato guerriero però ho detto la verità su Alessia. Lì sono stato  obbligato e ora non ho piacere a mortificare nessuno”. La Mancini prova un’improbabile difesa: “Io non ho detto cose sui gay, ho fatto una battuta che è stata strumentalizzata. Ho sbagliato a pensare di venire qui e dialogare. Non era un’offesa, ma un modo di dire romano “non gli ho mica detto fr**o. Non discrimino nessuno. Non ho negato di averlo detto, ma di averlo detto davanti a tutti”. Un modo di dire che usa solo la Mancini, ma stranamente questa volta non ha il coraggio di ripetere la parola "innocente" fr***o. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie