CINEMA

Mostri e dissenso alla notte degli Oscar. Sfida Del Toro-McDonagh, Guadagnino spera

Giulia Bianconi

Gli assi saranno "La forma dell’acqua" e "Tre manifesti a Ebbing". L’italiano "Chiamami con il tuo nome" punta ad almeno un riconoscimento

Cosa devono aspettarsi stanotte gli appassionati di cinema dagli Oscar 2018? Una lotta all’ultima statuetta tra “Laformadell’acqua” e “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”. Così la pensano i bookmakers- come anche gli addetti ai lavori - che danno per super quotate la storia d’amore di Guillermo Del Toro (con tredici nomination) tra una donna muta e una creatura mostruosa acquatica e la storia di vendetta diretta da Martin McDonagh (con sette candidature) di una madre,con il volto di Frances McDormand, a caccia degli assassini di sua figlia. Ma in corsa ci sono anche “Dunkirk” con otto nomination, “L’ora più buia” e “Il filo nascosto” con sei. Potrebbero riservare delle sorprese in questa edizione “Lady Bird” di Greta Gerwig, l’unica donna candidata alla regia, e (chissà) il semi horror “Scappa-Get Out”. Il nostro Paese farà il tifo per “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino, candidato a quattro statuette: Miglior film, Miglior attore protagonista (Timothée Chalamet), Miglior sceneggiatura originale (JamesIvory) e Miglior canzone originale (“Mystery of Love” di Sufjan Stevens). Il film racconta la storia di passione tra due giovani (Chalamet e Armie Hammer) in un’estate degli anni Ottanta nel nord d’Italia. In attesa di sapere come andrà a finire stanotte per Guadagnino, l'Accademia Albertina di Torino ha annunciato di voler consegnare al regista, dopo gli Oscar, il Diploma Honoris Causa in "Progettazione artistica per l’impresa" in una cerimonia che si terrà nella Mole Antonelliana.

Intanto la pellicola italiana è quotata per ricevere almeno un premio, quello alla sceneggiatura,mentre nella categoria del Miglior film straniero per gli scommettitori a spuntarla sarà “Una moglie fantastica” del cileno Sebastián Lelio, dramma di una transessuale che lotta per i suoidiritti dopo la morte del marito. La 90esima cerimonia degli Academy Awards, condotta anche quest’anno da Jimmy Kimmel, prenderà vita alle ore 2 di questanotte.

In Italia sarà possibile seguirla su Sky Cinema Oscar e in chiaro su Tv8 già a partire dalle 22.50 in una serata condotta da Francesco Castelnuovo, Denise Negri e Gianni Canova, affiancati in studio da Sarah Felberbaum, Serena Rossi e Christiane Filangieri, le tre presentatrici di Cinepop. Riguardo al tema delle molestie sessuali a Hollywood (nato con il caso Weinstein) le fondatrici di “Time’s Up” hanno annunciato che non ci saranno proteste sul red carpet.

Nel corso della cerimonia verrà però dedicato un momento alla delicata questione. E se lo scorso anno la premiazione si è conclusa con la gaffe di Warren Beatty e Faye Dunaway che hanno proclamato erroneamente Miglior film “La La Land” al posto di “Moonlight”, sembra (fonte Variety) che i due attori torneranno sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles proprio per consegnare la statuetta nella stessa categoria. Speriamo bene.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.