cerca

la diva del porno internazionale

Giallo su Moana Pozzi, la rivelazione choc di Eva Henger: "Non morì quel giorno"

Giallo su Moana Pozzi, la rivelazione choc di Eva Henger: non morì quel giorno

Moana Pozzi

Dopo le rivelazioni di Debora Attanasio, segretaria di Riccardo Schicchi, il produttore deceduto nel 2012, parla Eva Henger. L’ex pornostar molto amica di Moana Pozzi sceglie le colonne del settimanale “Nuovo” per rivelare la verità sulla fine dell’attrice genovese: Moana è morta, non si nasconde in Polinesia e Simone Pozzi non è suo figlio.

Eva Henger prova a rendere più chiara una vicenda ancora oscura: la fine di Moana Pozzi, diva del porno internazionale. “Mio marito era un gran burlone, quando diceva Moana è scappata e vive in Polinesia sapeva che la realtà era diversa – sostiene Eva -. Moana è sicuramente morta ma non il 15 settembre 1994 come da versione ufficiale. Fu lui a rivelarmi che non era quello il vero anniversario”. E spiega anche il motivo: “Riccardo mi ha raccontato che Moana non avrebbe mai voluto farsi vedere malata, aveva le braccia scheletriche e pesava solo 45 kg, per questo aveva scelto di farsi credere morta: voleva essere lasciata in pace”. La Henger ha ricevuto conferma indiretta anche da Tamiko, la sorella di Moana, mentre sulle cause della morte precisa: “Ha cominciato a star male e a dimagrire dopo un viaggio in India, i medici pensavano si trattasse di un parassita intestinale e invece si scoprì che aveva un cancro al fegato. Sia la sorella che il marito Antonio Di Ciesco sono stati molto evasivi nel raccontare cosa avesse fatto la diva nell’ultimo anno”.

La Henger, oggi imprenditrice, svela retroscena su Di Ciesco e su Simone Pozzi: “Non ha mai detto né a me né a Riccardo di averlo sposato, mi diceva che non sapeva come finire la storia perché lui aveva minacciato di suicidarsi e lo aveva definito un fidanzato stressante che la privava della sua libertà. Simone? È figlio di sua sorella Tamiko, ne sono certa perché durante un servizio fotografico le ho visto i segni della gravidanza. Quando ha detto di essere l’erede di Moana lo ha detto in buona fede, prima di scoprire la verità”. L’ex pornostar ungherese sente la mancanza dell’amica: “Era dotata di una pazienza incredibile, mi trasmetteva un gran senso di tranquillità”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni