cerca

SENZA I ROLLING STONES

Il ritorno di Mick Jagger: due brani "politici" tra Brexit e scandali

Il ritorno di Mick Jagger: due brani "politici" tra Brexit e scandali

Il ritorno da solista di Mick Jagger è col suono dei Rolling Stones: chitarre taglienti e groove di batteria che spingono due brani "politici" che non ti aspetti. La rockstar britannica infatti - che nelle sue sortite solistiche aveva sempre privilegiato atmosfere più funky e dance - manda un messaggio alla nazione con due brani rock inediti disponibili da mezzanotte negli store digitali: "Gotta Get A Grip" e "England Lost", scritti ad aprile e registrati in tempi record. E' il modo in cui la voce dei Rolling Stones, 74 anni compiuti ieri, risponde a quella che lui chiama un'"epoca di confusione e frustrazione" che stiamo vivendo" e canta un "mondo sottosopra" che fa i conti con l'incognita della Brexit e le miserie della politica.

Le due tracce sono il risultato "dell’ansia e la consapevolezza di non conoscere il cambiamento politico in atto". Jagger esprime un pungente commento personale che va a toccare tutto, da aggressivi cicli di notizie, alle persone che detengono il potere, il tutto accompagnato da chitarre magnetiche e ritmiche enfatiche. "England Lost" ci riporta ad una partita di calcio alla quale Jagger ha presenziato, ricordo che usa come analogia di un paese che si trova a un bivio politico. 

"Si tratta di una squadra di calcio inglese che sta perdendo. Tuttavia, mentre scrivevo il titolo sapevo che la canzone sarebbe stata più di questo. Parla della consapevolezza di vivere un momento molto difficile della nostra storia. Parla della consapevolezza di non sapere dove ci troviamo e della sensazione di insicurezza; mi sentivo nella medesima maniera mentre scrivevo il testo della canzone. Ovviamente le parole sono scandite da una grande quantità di umorismo perché non amo nulla di troppo eccessivo, tuttavia non manca il senso di vulnerabilità caratteristico della nostra situazione come nazione". "Mentre componevo England Lost, immaginavo di collaborare al brano con un rapper britannico, Skepta. E' arrivato al momento giusto e mi sono innamorato fin da subito del suo lavoro".

 

In "Gotta Get A Grip" Jagger parla di guerre e scandali politici: "Il messaggio cruciale del brano – racconta - penso che sia nonostante tutto quello che sta succedendo devi prendere in mano la tua vita, essere te stesso e cercare di creare il tuo destino. Abbiamo chiaramente innumerevoli problemi… Quindi sono politicamente ottimista?... No".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni