cerca

IL REALITY DI CANALE 5

Temptation Island 2017, Ruben e Francesca escono separati. E lui si prende la rivincita

Temptation Island 2017, Ruben e Francesca escono separati. E lui si prende la rivincita

Temptation Island e i suoi amorazzi è arrivato alla quarta puntata. Si riparte dalle lacrime straordinariamente senza fine di Selvaggia che piange a ogni video di Francesco, dal pessimo esempio d’uomo che è Nicola irrispettoso nei confronti della fidanzata Sara; da Francesca, la fidanzata del materasso Memory foam Ruben, che “sogna un futuro top”, che “so che non è lui l’uomo della mia vita” e che per sei volte ha ripetuto “che storia di m…” e poi fa la vittima e da Alessio, fidanzato di Valeria, che è il peggiore di tutti. Con gesti e parole l’ha cornificata in lungo e largo, ma al momento del bacio si è tirato indietro con la più banale delle scuse: “Bella esterna con te Carmen, ma pensavo a Valeria per gran parte del tempo. Scusa!”. Scusa?! Brava Carmen a non tirargli dietro un lettino. E infine Antonio, fidanzato di Veronica, due figli da due donne diverse, tanti lavori, sembrava il meno deleterio, ma svela a tutta Italia che a letto Veronica è una bomba. Raffinato ed elegante. Uomini e donne che è meglio perdere che trovare. Chi non è accoppiato dopo mezz’ora di Temptation Island esulta per il suo status di single. Curioso, inoltre, come i partner vedano il rapporto in modi diametralmente opposti, quasi come se non si conoscessero e non ci fosse fiducia.


Il filo conduttore è: donne che pretendono ristoranti a 4 stelle e mantenimento e uomini alfa che minacciano di chiudere il portafoglio se le sventurate alzano la voce. Nemmeno nell’ ‘800 erano così retrogradi. Da quest’anno Temptation Island ha introdotto un altro elemento: “No basta! Faccio le valigie”. L’equivalente di “No, Maria, io esco!”.

Eppure Temptation Island piace (e molto a giudicare dai dati auditel). Forse perché regala l’illusione a chi lo guarda di immedesimarsi in una delle 4 storie (o di aver scansato un grave pericolo), pardon beghe. Diciamolo: sono storie d’amore profonde quanto una pozzanghera. Ma è un’illusione perché è tutto merito di un montaggio da Oscar e bacio accademico: il rapporto causa-effetto è sempre invertito, gli sfoghi da conseguenza di un atteggiamento del partner diventano casus belli, i baci dei tentatori servono a spezzare l’ordine temporale del racconto per introdurre l’elemento emotivo , i balli con strusciatine sono ripresi in maniera insistente e maliziosa. La musica di sottofondo non è una cornice, ma sottolinea e ingigantisce, crea aspettative a fronte di un contenuto vuoto. Se poi durano due minuti appena come l’attività fisica di Ruben o era solo una gara di ballo non è dato sapere. In mezzo Filippo Bisciglia, il conduttore dal cuore d’oro. Lo sguardo e la voce fanno capire che si immedesima (pure troppo) nella sofferenza delle donne. Gli si legge in faccia a caratteri cubitali: “Mamma mia, che uomini di m… ci sono in giro”.

Nel primo falò, Francesco vede la fidanzata ballare come una cubista e dice: “Vuoi stare con me? Ok, ma la pacchia è finita. E basta ballare in discoteca”. Di contro Selvaggia, autodefinitasi una guerriera, piange a rotta di collo anche quando il fidanzato volta le spalle alla tentatrice che lo sbaciucchia. È più interessato a spettagolare come una comare sulle vicende amorose dei compagni d’avventura. Sara è costretta a vedere Nicola, l’ “ommo” che cade come un pollo nella rete di Antonella, spadista con il pallino dello spettacolo, famosa per aver rivelato che Higuain le chiedeva foto del lato B. Vorrebbe vedere un video di Sara per avere il pretesto di lasciarla, ma rimane fregato. Per lui niente RVM. Francesca è esilarante: passa la giornata a dire pesta e corna di Ruben compreso un “Vai, vai, trovane uno migliore di me. È uno sfigato, è lui che sta con me per interesse. Merito anche io di star bene e conoscere l’uomo della mia vita. Non voglio essere cinica, ma devo pensare a me stessa”. Una cosa che sembra riuscirle benissimo: in 4 puntate non ha parlato altro di lei che merita un futuro top e l’uomo con l’azienda che sia ambizioso come lei. Senza pudore Alessio che, indeciso se lasciare la strada vecchia per quella nuova, afferma: “Mi ha dato fastidio vedere che lei si lascia coprire il seno con il braccio”. E giù un piantolino perché “non vuole perdere quello che ha”. Infine Antonio: zitto, zitto “sputtana” l’intimità con Veronica che a sua volta conferma: “Non avevamo il tempo per farlo”. Lui vuole essere accettato come padre e star sereno, lei cincischia.

Dopo i falò, Alessio chiede il confronto immediato, ma Valeria si riprende la rivincita e rifiuta rinviando a data da destinarsi. Alessio va su tutte le furie e si lamenta, ma la redazione birichina gli “ricorda” i momenti disinvolti con Carmen. Ma l’apice della serata è il falò di confronto chiesto da Francesca che aggiunge ulteriori dettagli meschini sulla storia con Ruben prima di affermare: “Sfido qualunque donna a stare con lui”. Ma santa donna, simpatica come una zanzara di notte, te perché ci stai da due anni?! Cattivissima Francesca: “Non ti amo più, non mi interessi e non ti voglio”. Il povero Ruben dice l’unica cosa che salta agli occhi: “Non mi conosci, non mi hai mai compreso fino in fondo. Il mio scherzo era per ingelosirti e invece sei gelosa zero. Per 20 giorni ti sei inventata tante cose e non mi hai rispettato. Non voglio chi non mi rispetta”. E Ruben vince in volata tra gli applausi del pubblico: “Come hai fatto a stare con un pollo come me, te che sei così furba, astuta e intelligente? Hai fallito. La polla sei tu”. Il fondo si tocca con la storia delle bollette e un RVM di Francesca talmente imbarazzante da farla ammutolire diventando viola come il vestito che incautamente ha indossato. Ruben insiste: “Ne esci sconfitta. Io ho dei valori, non te. Per me eri un eroe e non lo sei più”. Finita? Macché. La mattina successiva, Francesca incontra Ruben e dice quello che in molti hanno pensato: “Rivedendomi, mi sono fatta schifo da sola”. Peccato che aggiunga una buona dose di vittimismo. Ancora una volta Ruben Re Leone ne esce bene: accetta le scuse, ma è finita. Lei, Colosso dai piedi di argilla, non ci sta. Dopo averci convinto per un mese che Ruben era un fessacchiotto, mette in atto tutte le strategie femminili per riprenderselo, ma lui si gira e se ne va. Pare che siano tornati insieme.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"

Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram
Aurora Ramazzotti studentessa modello. Il video fa impazzire i fan