cerca

EDIZIONE SENZA FRONTIERE

La danza torna sul trono di Amici. De Filippi: sì ai talenti stranieri

La danza torna sul trono di Amici. De Filippi: sì ai talenti stranieri

È il primo ballerino a conquistare la vittorie dopo 11 anni. Andreas, ragazzo di 20 anni nato in Germania ma cresciuto a Fabriano nelle Marche, ha battuto nella finale di Amici 16 prima l’altro danzatore Sebastian e poi, nell’ultimo duello, il cantante Riki. «Non mi stancherò mai di dirlo: dedico questa vittoria a mio fratello Daniel che mi ha convinto ad iniziare a ballare quando avevo 15 anni», ha detto Andreas commosso al termine del talent show di Canale 5: «Lui è invalido e non può ballare però ha convinto me a farlo. All’inizio non volevo, poi quando ho iniziato non mi sono più fermato. Da allora sono successe tante cose: la passione, l’impegno, le lezioni date ai bambini, i corsi a Londra e Berlino, e poi Amici dello scorso anno, con la rottura del gomito alla vigilia del serale. È stato brutto. Avrei potuto abbandonare definitivamente il sogno di partecipare a questo talent e invece, contro il parere di tanti, sono tornato perché non ho mai lasciato niente in sospeso in vita mia».
E il ballerino potrebbe continuare la sua avventura alla corte della De Filippi che lo prenderebbe volentieri nel cast dei professionisti.

Ma il progetto di Maria è un Amici senza frontiere. «Il mio sogno per il prossimo anno sarebbe di avere concorrenti italiani ma anche inglesi, spagnoli e francesi. Mi piacerebbe fare un casting internazionale. Ma per ora è solo un’idea. Sono tante le obiezioni che mi fanno i miei collaboratori, a partire dalle barriere linguistiche. Vedremo», ha detto la conduttrice al termine di una finale che ha incassato il migliore ascolto della serata televisiva con 4.822.000 telespettatori ed uno share del 28,55% (che diventa del 30,50% sul target commerciale). «D’altronde il bello di Amici è che cambia ogni anno proprio con i suoi concorrenti: 16 anni fa mai avrei pensato che i cantanti potessero arrivare da casa con le loro basi autoprodotte», ha aggiunto.

Con Andreas, dopo 11 anni (l’ultimo era stato Ivan D’Andrea) un ballerino è tornato alla vittoria del talent più longevo della tv italiana: «Qualcuno lo diceva che poteva vincere un ballerino ma nessuno ci credeva davvero. Credo che, oltre al grande talento di Andreas e Sebastian (i due ballerini arrivati in finale, ndr), sia stata importante quest’anno la presenza in giuria di Eleonora Abbagnato, perché è riuscita a sottolineare ed a valorizzare le loro capacità», ha detto la conduttrice. La De Filippi ha confessato che per lei «quest’anno è stato soprattutto quello di Sanremo»: «Il Festival avrei potuto godermelo di più se avessi avuto meno paura. Per il resto, sui miei programmi e soprattutto per Amici, sono supportata da tutta una serie di persone che mi facilitano il lavoro».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni