cerca

IN PIAZZA SAN GIOVANNI

Dagli Editors a Gabbani fino alle indie-star de Lo Stato Sociale. Ecco il concerto del Primo Maggio

Dagli Editors a Gabbani fino alle indie-star dello Stato Sociale. Ecco il concertone del Primo Maggio

Una band internazionale come gli Editors, piccoli giganti dell'indie italiano come Lo Stato Sociale e Brunori Sas, nomi noti del pop tricolore e un po' di spazio alle tematiche del lavoro. Non c'è Primo Maggio senza concertone, e l'evento di piazza San Giovanni a Roma è stato presentato oggi nella sede Rai di via Asiago. Un evento di otto ore promosso dai sindacati Cgil, Cisl e Uil che verrà trasmesso da Rai3 in diretta dalle 15 a mezzanotte. Clementino e Camila Raznovich saranno i conduttori, presentati dal direttore di Rai3, Daria Bignardi, che ha assicurato che il concertone non costerà di più rispetto agli anni precedenti: "Quest'anno il cast e le canzoni sono più vicine ai racconti, penso a Brunori Sas o lo Stato Sociale. Sarà presente anche Gad Lerner che interverrà parlando di lavoro, nel suo viaggio tra Italia ed Europa", ha spiegato Bignardi.

Tra le novità musicali ci sarà Rocco Hunt con il suo pezzo esclusivo "Che vuo'?". Alla sua seconda conduzione Camila Raznovich: "Per me è una grande ritorno. È un palco difficile che richiede rispetto e umiltà". Dal canto suo, alla sua prima volta da conduttore Clementino ha affermato: "Ho iniziato da animatore nei villaggi turistici, non avrei mai pensato di arrivare a condurre il concertone".

Gli headliners del concerto saranno i britannici Editors, band di riferimento nell'alternative rock dell'ultimo decennio. Sul palco di San Giovanni anche Edoardo Bennato e l'elettronica italiana dal respiro internazionale dei Planet Funk. Poi ecco il duo britannico dei Public Service Broadcasting, il cantautore Brunori Sas, il chirattista tuareg Bombino, Levante e i romani Motta e Fabrizio Moro. In scaletta anche La Rua, Ermal Meta, Francesco Gabbani con l'immancabile scimmione, Samuel dei Subsonica, Ara Malikian, Marina Rei con Benvegnù, le star dell'indie politicamente scorretto de Lo Stato Sociale, Teresa De Sio, Mimmo Cavallaro, il reggae pugliese degli Aprés la classe, Le Luci della centrale elettrica di Vasco Brondi, Ex-Otago, Sfera Ebbasta, Maldestro, Artù, Braschi, Geometra Mangoni, Rocco Hunt, Ladri di Carrozzelle, Orchestra Popolare del Saltarello e Giovanni Guidi.

Selezionati tra 110 artisti e band emergenti provenienti da tutta Italia, accederanno alla finalissima del concorso 1M NEXT sul palco del Concertone, condotta da Massimo Cotto gli Amarcord da Firenze, Doro Gjat da Udine e Incomprensibile FC da Torino.

Anche quest’anno Rai Radio2 sarà una delle voci ufficiali del Concerto del Primo Maggio di Roma. A partire dalle 16 con Katamashi e Gianluca Gazzoli, gli "inviati speciali" di "KGG": a loro il compito di raccontare, con sguardo curioso e quel sapore glamour e internazionale tipico del programma, la kermesse 2017, scovando le notizie più stuzzicanti degli artisti che calcheranno il palco del concertone, fino alle 19.30. Alle 19.45, il testimone passerà a Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini, voci "rock and roll" di Radio2, che anticiperanno il loro "Rock and Roll Circus", per aprire una finestra sul Primo Maggio di Roma. Storiche voci radiofoniche del Concertone, il loro sarà un racconto attento e aggiornato su tutto il panorama musicale che attraverserà la manifestazione. Con Pier e Carolina si andrà avanti fino alle 24, per non perdere nemmeno un momento di uno dei più grandi eventi musicali dell’anno.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni