cerca

L'INTERVISTA

Fabrizio Moro: "Il mio canto di Pace mentre il mondo va a pezzi"

Fabrizio Moro: "Il mio canto di Pace mentre il mondo va a pezzi"

Un tour instore per incontrare i fan, un nuovo disco, "Pace", in uscita oggi e, dopo il successo dello scorso anno, ben due nuovi concerti in programma al Palalottomatica il 26 e 27 maggio. Dopo il suo quinto Sanremo è un periodo ricco di impegni questo per Fabrizio Moro che ci ha parlato del suo nuovo atteso album di inediti. Oltre all'impegno nel sociale, l'ultima iniziativa è quella per i bambini della Onlus "Terra dei Piccoli" (guarda il video).

Pace è titolo del suo disco così come quello del recente lavoro di Amara e Vallesi, ritiene che sia un momento questo in cui gli artisti, come tutte le persone del resto, sentano in particolar modo una grande esigenza di pace?
"La pace è un sentimento interiore molto importante, una metafora del vero collante che dovrebbe esserci tra tutti gli esseri umani in un momento di grande confusione generale come questo. Oggi la gente più che mai ha un gran bisogno di sentimenti, di sentirsi al sicuro con le persone che ama proprio perché stiamo vivendo un’epoca di devastazione totale del sentimento. Dopo tanti eventi che ci hanno sconvolto come quello del Bataclan ad esempio, ci sentiamo smarriti, per questo abbiamo cominciato a ridare valore anche alle cose più semplici ma basilari. Ecco perché oggi c’è davvero bisogno di pace".

Secondo lei cosa è piaciuto del suo brano "Portami via" e della sua performance a Sanremo?
"Penso sia piaciuto molto il fatto che mi sono messo a nudo, è difficile farlo e chiedere aiuto a quarant'anni. Chiedere aiuto a una persona che ami è una cosa che fino a qualche anno fa non avrei mai fatto. E' una cosa bella che puoi fare solo quando sei consapevole dei tuoi limiti".

Il videoclip del brano, diretto da Andrea Folino e di cui è protagonista l’attore Fabrizio Ferracane, è una metafora dell’amore universale, che esperienza è stata per lei girarlo?
"Confesso che ho sempre sofferto il momento realizzativo dei videoclip, diciamo che non è la parte che amo di più del mio lavoro. Invece in questa occasione posso dire che è il video in cui ho sofferto di meno e allo stesso tra i più belli che ho realizzato".

In questi giorni è protagonista di un tour instore che la vedrà a Roma oggi a La Feltrinelli di via Appia Nuova in attesa del tour vero e proprio con il quale porterà "Pace" in anteprima live il 20 aprile al Fabrique di Milano e il 26 maggio al Palalottomatica di Roma.
"Sì con piacere posso annunciare che, vista la grande richiesta questa volta a Roma raddoppieremo con ben due date: il 26 e 27 maggio. Tutto questo per me vuol dire avere la sensazione di aver lavorato bene. Fare una doppia data al Palalottomatica nella vita non me lo sarei mai immaginato, ho visto tanti concerti in quel palazzetto da ragazzo… per me è un traguardo che definirei non importante ma fondamentale".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni