venerdì 24 ottobre 2014
.
Sfogliatore
ACQUISTA EDIZIONE
LEGGI L’EDIZIONE
25/03/2009 05:15

SurrealeIeri al Maxxi di Roma invece dell'artista a sorpresa arriva il cantante

Premio a Cattelan, ma si presenta Elio

. In programma la consegna a Maurizio Cattelan, famosissimo e discusso scultore padovano, del Premio alla Carriera della XV Quadriennale d'Arte di Roma, con annessa una giornata di riflessione sul vincitore. A ritirare il premio, però, si è presentato il cantante Elio delle Storie Tese che ha pervicacemente sostenuto di essere il vero Cattelan. Elio ha ritirato il premio, e ha ringraziato la platea preparata e abbigliata per un'evento formale e non certo per la performance sconcertante e provocatoria, per altro in linea con il «Cattelan-pensiero». Elio ha anche firmato gli autografi (rigorosamente Maurizio Cattelan) e guardato male chi lo squadrava in modo perplesso. Del vero Cattelan nemmeno l'ombra. Il presidente della Quadriennale, Gino Agnese, è stato simpaticamente al gioco e ha detto che Cattelan «è il più famoso artista italiano del momento, capace di congiungere nelle sue opere arte e comunicazione». Ma parlava del vero Cattelan o del suo clone Elio?

Redazione online






consenso al trattamento dei dati
I commenti inviati vengono pubblicati solo dopo esser stati approvati dalla redazione






Invia una copia anche al tuo indirizzo di posta
Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Copyright 2001 Quotidiano IL Tempo srl tutti i diritti riservati - Gerenza - Pubblicità