cerca

Teatro Sistina

Tiberiade Matteis Dopo aver raggiunto 300 mila spettatori per 237 repliche, il Sistina si accinge a festeggiare il sessantesimo anno di attività come tempio capitolino della commedia musicale, legato al talento di Garinei & Giovannini, ma ancora in grado di assicurare ai romani il piacere di spettacoli all'insegna di leggerezza e articolato congegno scenico. Dal 1° settembre riapre, infatti, la campagna abbonamenti per la nuova stagione e il 24 settembre è prevista una serata di Gran Galà con Massimo Ranieri a scopo benefico in favore dei malati di leucemia. Il cartellone è inaugurato molto presto con «Carmen» che vede protagonista, dal 1 al 4 ottobre, Rossella Brescia, seguita dal 6 al 25 ottobre, da una vera e propria rarità, pronta a soddisfare tanto gli amanti del teatro quanto quelli della musica, come «Shakespeare in Jazz» che impegna, al ritmo inconfondibile di Duke Ellington, Giorgio Albertazzi in assoli e gags ispirati ai ruoli shakespeariani: dal problematico Amleto al tormentato Otello, dall'abile Marcantonio al dolce e disperato Romeo. La performance del mattatore è coadiuvata da una grande orchestra di solisti jazz, da un'impareggiabile cantante come Amii Stewart, che interpreta anche vari personaggi, da Cleopatra a Lady Machbeth, e da Serena Autieri che canta e recita di volta in volta nei panni di Puk, di Giulietta e di Ofelia. Dal 28 ottobre al 22 novembre arriva un'assoluta novità: «Cats», in versione italiana con la regia associata di Saverio Marconi e Daniel Ezralow. Dal 2 dicembre al 10 gennaio, proprio per celebrare il suo importante anniversario, il Sistina presenta «Aggiungi un posto a tavola», il titolo più amato, cantato e interpretato, che a trentacinque anni dalla sua nascita conserva ancora la freschezza di allora. Il capolavoro firmato da Garinei & Giovannini con Jaja Fiastri, con le indimenticabili musiche di Armando Trovajoli, le scene e i costumi di Giulio Coltellacci e le coreografie di Gino Landi, avrà la regia originale ripresa adesso da Enzo Garinei con Gianluca Guidi nella parte di Don Silvestro che fu di suo padre Johnny Dorelli ed Enzo Garinei in quella del Sindaco Crispino. A gennaio one man show di Teo Teocoli e poi il connubio fra «La tempesta» di Shakespeare e il rock contenuto in «Il pianeta proibito, the rock opera». Dal 16 febbraio atteso e gradito ritorno di Enrico Montesano con «Un sogno di famiglia», appositamente concepito dall'attore romano in forma di commedia con musiche. A chiudere il cartellone «Pinocchio - Il grande musical» della Compagnia della Rancia per la regia di Saverio Marconi, già diventato un classico del nostro panorama tanto da essere stato invitato dal 7 al 23 agosto all'Opera Theatre dell'Ars Center di Seul. Conclusione inedita, il 10 e l'11 giugno, grazie all'arrivo dell'opera lirica con il mozartiano «Don Giovanni» proposto da Pocket Opera. Si auspicano valide conferme dalla partecipazione di pubblico di tutte le età, ricordando anche che nello scorso anno gli allestimenti per le scuole del Sistina hanno fatto registrare un lusinghiero successo con 11 titoli e 47 repliche per un totale di oltre 51 mila presenze.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari