cerca

Quando l'industria discografica contava e non perdeva il 21% ...

Soprattutto il cattivo. Per esempio trasmettendo non più di 3 o 4 brani della rassegna. Motivo ufficiale: brani non radiofonici. Motivo reale: le radio, che non si chiamano commerciali a caso, non affidano più la loro programmazione ai d.j. ma al marketing, il quale opera delle scelte industriali, omologanti, che poco hanno a che vedere con la qualità e che spesso maciullano strofe e introduzioni. Talvolta sono gli artisti stessi ad adeguarsi e a scrivere in quel modo. (Nella foto: Dolcenera)

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni