cerca

"Iva e il sesso? Non ha più l'età"

Ma subito è arrivato il sostegno dei fedelissimi dell'Aquila di Ligonchio: «Cara Orietta, ci stupiamo che lei, coetanea della nostra beniamina, non condivida la proposta artistica di una donna matura che rivela il suo desiderio».

Ma la querelle resta: e ad alimentarla è Patty Pravo, idealmente alleata con le Brigate Berti: «Iva? A una certa età è meglio lasciar perdere quelle cose». E lo ricorda una che, da ragazza post-Piper, non si era sottratta a scatti erotici. E che ancora mercoledì, durante la sua seconda performance qui all'Ariston, ha di nuovo proposto il nude look. «Che problema c'è?», ha sostenuto ieri. «Si è visto il seno, ma l'importante è non farlo da zozzona. Se io lo mostro con naturalezza non posso attirarmi critiche». Patty va controcorrente su tutto, come d'abitudine. Il Festival fa il pieno di ascolti? E lei sostiene che «in giro qui c'è un'aria stanca, è come se la gente non ne potesse più di queste canzoni».

In ogni caso non le interessa vincere: «Il vero trionfo è quando passano il tuo pezzo alla radio». O quando è l'unico a salvarsi dal terribile colpo di maglio dell'Osservatore Romano. Tanto che nel pomeriggio era stata diffusa semiufficialmente la voce di un'intervista della quasi scandalosa Nicoletta al quotidiano della Santa Sede. Poi è arrivata una prima correzione: a chiedere di parlare con la cantante veneziana si diceva fosse stata la Radio Vaticana.

Commento di Patty: «Non mi censurarono neppure ai tempi di "Ragazzo Triste", figurarsi oggi». A sera il giallo si infittiva: Padre Lombardi, direttore dell'emittente, precisava che qui non c'è alcun inviato vaticano, e dunque nisba. Un ballon d'essai? Un trucco promozionale? Come sia, la diva si era riconquistata l'attenzione dei media, dopo le perplessità sulle stonature all'Ariston nelle esecuzioni di "E io verrò un giorno là" (primo singolo estratto dal nuovo doppio cd "Live in Verona"). Giustificazione: «La prima sera non riuscivo a sentire la mia voce, poi è andata meglio».

È caricata a mille per l'esibizione di stasera: ad accompagnarla mostri sacri del rock come Nathan East, Dave Weckl e il leggendario chitarrista-produttore Todd Rundgren. «Non escludo che si vada in giro insieme per concerti», giubila Miss Pravo, con uno sguardo per nulla innocente.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello

Opinioni