cerca

La magia di Mina aprirà<br/> il Festival di Sanremo

La magia di Mina aprirà<br/> il Festival di Sanremo

Mina

Mina apparirà in un video ed è evidente la soddisfazione e l'orgoglio per essere riuscito a coinvolgere la signora Mazzini in un «progetto che celebrerà la nascita della canzone italiana».
All'Ariston Bonolis sarà affiancato, oltre che dall'inseparabile Luca Laurenti, da una partner fissa e da cinque uomini che invece si alterneranno di sera in sera: la donna del festival sarà una top model, Chiara Baschetti. «Ha 21 anni, viaggia molto, si occupa di moda, è molto raffinata», si limita a dire Bonolis. Mentre, tra i personaggi maschili ci sarà, nella serata finale, David Gandi, il bel modello scozzese di Dolce & Gabbana. Ma, il sabato, lo show si animerà anche grazie a Maria De Filippi: «Quel palco le mette un po' paura - dice Bonolis della star di Canale 5 che per la prima volta apparirà su una rete Rai - perché fin da ragazzina seguiva il Festival».
Ci sarà tanta carne al fuoco, quest'anno. Oltre a tre gare (Big, Proposte e Giovani), eliminazioni e tre giurie, sul palco dell'Ariston salirà anche Annie Lennox (sabato), Eleonora Abbagnato, etoile dell'Opera di Parigi (mercoledì), Hugh Hefner e le conigliette di Playboy (venerdì), Easy Star All Stars, Giorgio Panariello e Checco Zalone. In forse Roberto Benigni e per Jim Carrey è ancora in corso la trattativa.
Il festival farà anche omaggi, in apertura di ogni serata, alla musica lirica, alla danza, alla musica classica e al pianoforte (con Il pianista sull'oceano, per il quale ci sono trattative in corso con Giovanni Allevi). Bonolis sottolinea che Sanremo deve essere considerato «un evento» e ricorda l'importanza della gara online tra i Giovani. Difende la formula scelta per le 10 Proposte, che saranno affiancate da «grandi artisti che li seguono da diverso tempo, non sono "padrini" - precisa - Non è un "padrinato"». Nessuna raccomandazione, quindi, solo la «volontà di presentare qualcuno in cui credono veramente».
«Ci auguriamo che sia il festival del rilancio - commenta Fabrizio Del Noce, direttore di Raiuno al suo ottavo festival - L'anno scorso abbiamo avuto una scampanellata di allarme, gli ascolti sono calati in modo forte. Questo non può non avere ripercussioni nel futuro. Partiamo con fiducia e ottimismo. Il 2009 - sottolinea - è un anno difficile, non solo per l'Italia». E aggiunge: «Mediaset quest'anno è tornata a una controprogrammazione piena». Una controprogrammazione che, il mercoledì vedrà il festival scontrarsi proprio con la De Filippi che, a sua volta, il sabato sera, farà concorrenza alla Corrida su Canale 5. Infine un ringraziamento ufficiale a Pippo Baudo, che ha mandato un messaggio di auguri al festival che sarà abbinato alla lotteria Sanremo 2009 (parte del ricavato andrà a sostegno di «Adotta un angelo»): «Grazie Pippo - conclude Del Noce - Baudo è una colonna storica del Festival». Su Sanremo prende la parola anche il Maestro Morricone. «Affiderei - ha detto il musicista - a tutti i cantanti la stessa canzone. Vediamo chi ci regala l'interpretazione migliore. Oppure, meglio ancora, affiderei a un solo cantante tutte le canzoni in gara». E come verrebbe scelto quest'unico interprete: «magari si sceglie d'ufficio quello che nei 12 mesi precedenti ha venduto più dischi di tutti in Italia».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista
Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Opinioni