cerca

«Questa trasmissione mi ha salvato la vita»

A terra tante persone raccolte una vicina all'altra che aspettano l'ingresso dei concorrenti come si aspetterebbe l'arrivo di esseri da un'altra galassia.
Poi basta avvicinarsi a qualcuno di loro per capire che si tratta di uomini e donne di tutte le età con il sogno di entrare almeno una volta nella magia della tv. Mentre Annachiara, Claudia, Alberto, Cristina, Daniela e gli altri concorrenti del Grande Fratello entravano nella casa, lì fuori i ragazzi battevano i piedi per terra e le mani sulla passerella. Per far sentire a tutti che c'erano. Che anche loro sono i protagonisti della nona edizione del Grande Fratello. «Grazie a questa trasmissione mi sono ripreso dal coma - dichiara Giulio - Dopo l'incidente mi sono svegliato in ospedale e l'unica ragione di vita era quella di tornare qui davanti alla casa per incontrare tutti i miei amici».
Sono tanti, infatti, quelli che non perdono un'edizione del Grande Fratello, da anni. Come Alberto. «È l'ottavo anno che vengo qui - dice tra un concorrente e l'altro - Il mio desiderio non è quello di vedermi in tv ma di vedere da vicino la faccia dei presentatori». Per essere a un passo dalla casa, in molti sono arrivati da lontanto. «Vengo da Benevento ma ieri ero addirittura a Trieste - prosegue Marco - Ne è valsa la pena, però. Quest'anno è anche meglio dell'anno scorso. La scenografia è più bella e luminosa. Una cosa, però, mi manca: il presentatore all'esterno». E c'è anche chi ha viaggiato tutto il giorno. «Vengo da Caserta - racconta Gianni - Ho viaggiato tutto il pomeriggio ma ero sicuro di entrare». La maratona è cominciata. E ora tutti davanti allo schermo per la grande abbuffata.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello