cerca

Madagascar 2, il cartoon che emoziona

Madagascar 2, il cartoon che emoziona

Il cartone di Natale

Questa volta il leone, i pinguini e i loro amici, rimettono in funzione un vecchio catorcio con le ali e arrivano fino alle montagne nel cuore dell'Africa. Scopriranno così che, tutto sommato, Manhattan è peggio. La saga del leone Alex e dei suoi amici Marty, Melman e Gloria (zebra, giraffa e ippopotama) continua e, dopo il naufragio sulle spiagge del Madagascar, i quattro protagonisti tentano ancora una volta di tornare a New York City, sempre aiutati da una banda di bizzarri pinguini.

Ma, nel rispetto dei vecchi racconti sugli emigranti siciliani, i protagonisti riescono solamente ad arrivare nelle vaste pianure africane e, giunti a destinazione, in un habitat che è il loro naturale, scoprono che la vita forse è più bella fuori dallo zoo di Central Park. Alex, il leone (doppiato in Usa da Ben Stiller e in Italia dal comico Ale), rivede la sua famiglia; Marty la zebra (con la voce americana di Chris Rock e quella italiana di Franz) constata che si può essere unici anche in mezzo al branco; Melman la giraffa (David Schwimmer) trova il coraggio di dichiarare le sue verità a Gloria (Jada Pinkett Smith), la quale a sua volta comprende che anche tra le diversità si può coltivare una grande amicizia. Mentre il leone ballerino dà vita a una serie di momenti esilaranti, tra ritmo e piroette, ricongiungendosi con i suoi tanto sospirati simili, tutti riscoprono le loro radici, riflettendo sulle differenze tra la giungla di cemento e il cuore dell'Africa, che sembra un frenetico party. Ma resta costante l'interrogativo, tormentone di tutto il film: «la nostra Africa sarà migliore della casa di Central Park?». Tra i nuovi personaggi, spicca il leone Makumba, doppiato e plasmato sulle movenze di Alec Baldwin.

Dalla scelta delle musiche ai protagonsiti (vecchi e nuovi) fino alla trama ed alle tematiche toccate dalla storia, «Madagascar 2» diverte ed emoziona senza mai cadere nelle banalità.
L'ironia si unisce spunti di riflessione che sfiorano tematiche e situazioni attuali, nelle quali i rapporti tra persone di culture e paesi diversi (qui rappresentate da animali) rilanciano il valore all'amicizia al di là degli equivoci culturali.

Per la seconda volta i registi Eric Darnell e Tom McGrath hanno centrato l'obiettivo, grazie anche alla Dreamworks che ha riproposto il suo coloratissimo mondo di computer grafica. Il film, nato come trilogia, ha già pronto sulla carta un terzo episodio: i protagonisti faranno un salto spazio-temporale a Roma e, nel Colosseo, dovranno combattere contro i gladiatori.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni