cerca

Il tenore escluso saluta e si accomoda in platea

E lui si è accomodato fra gli spettatori. «Mi sento ferito - ha aggiunto - come è normale per un cantante che apprende una cosa del genere all'ultimo momento». Ma comunque ha voluto essere presente all'evento.
E il sovrintendente della Scala, Stephane Lissner, evita le polemiche ma difende la scelta: «Dopo la prova generale si fa una scelta, che è sempre difficile ma che è una scelta. Come in una squadra, si decide e si mette in campo il migliore. Succede che qualcuno venga sostituito. Non nascondo - ha proseguito riferendosi agli orchestrali che minacciavano lo sciopero - i problemi sindacali... ma tutti hanno lavorato al meglio».
E sulla decisione di sostituire Filianoti la Scala è stata compatta: Lissner può contare sull'appoggio di tutto il Cda. Lo ha sottolineato il vicepresidente Bruno Ermolli, che ha liquidato il cambio a meno di 24 ore dal debutto come «cose che accadono, non dico tutti i giorni, ma accadono».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni