cerca

Addio a Giorgio Soavi, poeta e scrittore appassionato dell'arte di Giacometti

Suo è anche «Indro - due complici che si sono divertiti a scrivere e vivere», amichevole ricordo del Montanelli, tra donne, entusiasmi e delusioni. Nato a Broni, in provincia di Pavia, il 26 novembre 1923 resce negli anni del ventennio fascista e racconterà questa sua adolescenza e presa di coscienza della maturità in «Un banco di nebbia». Ha scritto anche «Lettere d'amore sulla bellezza», romanzo epistolare scritto a quattro mani con Vittorio Gassman.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni