cerca

«Il Peligra», quando la donna nell'arte è l'altra faccia della storia

Spesso dimenticata eppure fondamentale nello sviluppo della nostra civiltà.
«Il Peligra» dà rilievo a personalità che pur se poco note al grande pubblico, hanno dato un grande contributo pubblico, privato e all'evoluzione del nostro paese. Affiora così una ricchezza di presenze che non è stata mai unilaterale, monolitica, culturalmente omogenea ma sempre straordinariamente varia. «Il Peligra» fa emergere il concetto di donna nella nostra società in cui, anche le invisibili, sovente assumono spessore e vigore.
Le opere puntano molto sulla diversità culturale e antropologica della donna. L'artista evidenzia il fenomeno del disagio, l'aggressione e le contraddizioni. E i temi trattati cercano di raffigurare problematiche come aborto libero, donna che cambia, immagine della donna moderna, essere uomo essere donna, rapporto uomo-donna. La donna operaia nella Cina popolare, la donna e il lavoro, il mondo dell'Islam, le diverse, la donna questa sconosciuta, donna e politica, matriarcato e potere della donna, il posto della donna nella società degli uomini, la donna contro sè stessa, l'inferiorità mentale della donna schiava, la donna di colore in America latina, la donna nelle società primitive, la donna e la pornocrazia, la donna nell'Italia meridionale, donne ribelli, donne religiose, donne compromesse.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni