cerca

«Canto il Natale ma la testa è a Sanremo»


Irene Grandi, lei è la prima artista italiana a pubblicare un album dedicato alle canzoni di Natale. Come nasce il progetto?
«Mi è venuto in mente un po' per caso. Stavo ascoltando "Free the world" di Bob Geldof, il cui primo verso recita "It's Christmas time". Ho sentito il bisogno di parlare di argomenti universali e di dare sfogo alla mia spiritualità».
Tra le dodici canzoni contenute dell'album a quale si sente più legata?
«Happy Xmas di John Lennon mi dà sempre i brividi. Si parla di guerra, bianchi e neri, ingiustizia, ricchi e poveri. In tutto il brano si lancia un forte segnale di speranza. È un grande classico ma ogni volta che la canto mi vengono i lucciconi».
Tra le canzoni dell'album anche «Oh happy day», in cui è accompagnata dalle Matte in Trasferta. Perché ha deciso di collaborare con la sua band degli esordi?
«Natale per me vuol dire soprattutto tornare in famiglia. Tutti gli anni torno a cantare a casa con le mie vecchie amiche, quasi per gioco. Questa volta abbiamo deciso di fare sul serio, registrando un brano in studio».
Altra collaborazione che non passa inosservata è quella con Alessandro Gassman con cui duetta in «Qualche stupido ti amo». Per caso era gelosa di Robbie Williams e Nicole Kidman che l'hanno già cantata in inglese?
«Beh, possiamo dire che siamo la risposta italiana a quel duetto, senza dimenticare che, in passato, il brano era stato già interpretato da Frank Sinatra e sua figlia. Alessandro Gassman, oltre a essere bello da far mancare le ginocchia, è una persona molto interessante e un attore versatile e autoironico».
Tra non molto ci tufferemo nell'atmosfera sanremese. Come si sta preparando all'evento?
«Quest'anno in gara non posso andare perché mi sono dedicata al nuovo album. Insomma non c'è un brano o un disco pronto per febbraio. Ma c'è una ragazza che mi piacerebbe accompagnare tra le "proposte". Bisognerà vedere se il brano verrà scelto ma a me piacerebbe poter fare qualcosa per chi ha la stessa mia passione e meno possibilità per esprimerla».
Dopo il greatest hits e le «Canzoni di Natale» non le viene voglia di affrontare un album di inediti?
«Voglio fare un album spaziale. In questo periodo sto sperimentando le mie potenzialità come interprete per scoprire nuove possibilità per la mia voce. Le date dell'album di inediti non sono ancora chiare ma di certo sarò in concerto a Roma il prossimo 23 dicembre».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni