cerca

«Se chiudi gli occhi», noir in rosa

BFilm. Il legame fra le due protagoniste fa pensare a Thelma e Louise di Ridley Scott, ma la regista siciliana ha smentito: «Me lo fanno notare in molti ma io non ci ho pensato. Volevo evitare di cadere negli stereotipi raccontando la mia terra, parlando ad esempio di mafia, e rispecchiare una realtà di contaminazioni, come quella che c'è fra i personaggi. Le scelte delle due protagoniste rispecchiano la nostra generazione, che è di precari dell'anima prima che nel lavoro. Alle cose si reagisce d'istinto perchè tutti abbiamo perso un pò di etica, per tanti motivi. La vita è un flusso, in cui non c'è una chiara linea demarcatrice tra bene e male. Le protagoniste sanno che sbagliano, ma lo fanno per paura».
Din. Dis.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni