cerca

Alessandro Magno: svelato il mistero della tomba

«Nella grande tomba visitata da milioni di persone e che si crede contenga i resti di Filippo II, si trova invece il corpo del figlio», dice Papazois, storico e generale già docente di strategia militare. Che nella tomba di Vergina non ci sia Filippo II (332-386 a.C.) non è l'ipotesi isolata di uno studioso, ma opinione diffusa ormai tra gli esperti. Il paleoantropologo Antonis Bartsiokas ha dimostrato grazie all'analisi delle ossa che esse non hanno messuna delle peculiarità o ferite attribuite dagli storici al re macedone. E c'è ampio consenso anche sul fatto che gli oggetti, inclusa la corazza di ferro e oro, trovati nella tomba siano di una generazione posteriore a quella di Filippo, e appartengano probabilmente ad Alessandro. Anche se alcuni studiosi sembrano ritenere che il corpo sia quello del fratellastro Filippo III che regnò brevemente dopo di lui.
«No, escludo che nella tomba vi sia il corpo del fratellastro» afferma Papazois fondandosi sull'esame delle ossa e sulla scena di caccia che nella tomba dipingerebbe lo stesso Alessandro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni