cerca

Berlusconi Jr: "In tv vince la grande Storia"

Berlusconi Jr: "In tv vince la grande Storia"

Piersilvio Berlusconi

Il nuovo investimento sul digitale terrestre non impedisce a Berlusconi junior di allargare gli orizzonti anche sulla tv generalista. Come giudica la recente stagione autunnale delle reti Mediaset in tv?
«Riconosco che ci sono stati degli errori nella programmazione. Retequattro ed Italia 1 sono andate molto bene. Canale 5 ha mostrato qualche difficoltà per alcuni programmi del prime time. Ma noi abbiamo avuto il coraggio di sperimentare nuove idee e tendenze anche in prima serata. Mi riferisco a prodotti di fiction come "Crimini bianchi" che aveva qualche problema oppure a show come "Fantasia" e "Il ballo delle debuttanti". Il tentativo non è stato infruttuoso. Ciononostante Canale 5 è cresciuta di circa quattro punti e mezzo sulla fascia di pubblico attivo dai 15 ai 64 anni, il più appetibile dagli inserzionisti».
Però il sabato sera Canale 5 è leader con «C'è posta per te».
«I risultati parlano chiaro, "C'è posta" è forte perché si ispira alla vita vera. Ed alle recenti affermazioni di Pippo Baudo nei confronti della De Filippi la risposta migliore è data dalle cifre a suo favore».
E della tv italiana in generale, cosa ne pensa?
«È tra le più interessanti a livello internazionale per la molteplicità dell'offerta. Solo le proposte Mediaset, tra tv digitale e generalista crescono sempre di anno in anno».
Significa che potrebbe esserci ancora spazio per altri canali tematici sul digitale terrestre?
«In futuro di sicuro sì».
Paolo Bonolis dopo la conduzione, su Raiuno, del festival di Sanremo 2009 tornerà a Mediaset?
«Stiamo discutendo con lui di progetti nuovi e vecchi per la stagione 2009- 2010, come era già stabilito. E tra questi potrebbe esserci anche la ripresa de "Il senso della vita"».
Piero Chiambretti ad Italia 1 cosa farà?
«Un programma in tarda seconda serata, verso mezzanotte, tre giorni a settimana, creato sulle sue corde professionali: una summa artistica, aggiornata, di quanto ha già fatto in tv finora. L'esordio a gennaio. (Il titolo è "Chiambretti night", con lui i suoi autori storici tra i quali Tiberio Fusco).
Come sarà il pomeriggio di Canale 5 nella prossima stagione?
«Confermata la presenza di "Pomeriggio 5" che sta andando molto bene. Avremo un palinsesto molto forte e variegato in tutte le fasce orarie da gennaio in poi».
Ci sarà una sinergia tra i nuovi quattro canali di Premium Fantasy e le reti generaliste?
«È una eventualità a cui stiamo lavorando. Molto dipenderà dai singoli progetti. Voglio sottolineare il basso costo di tutta l'offerta Premium (Gallery, Calcio, Fantasy): solo 24 euro al mese».
C'è la possibilità almeno sul digitale di una nuova tv dei ragazzi rivisitata con formule moderne?
«Certo ed alcuni canali per bambini sono anche produttori di trasmissioni. Il tutto per una tv educativa e di sano intrattenimento».
Contento di come sta andando il Milan?
«È una grande stagione, speriamo bene per il futuro. Ma sono da sempre anche un filo-romanista, estimatore di Francesco Totti che ritengo un calciatore di grandissimo valore professionale. Non abbiamo potuto portarlo al Milan, ma in compenso abbiamo portato a Milano la moglie Ilary Blasi che su Italia 1 è tra i conduttori di "Le Iene"».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello