cerca

Il film dei registi italiani in difesa dei diritti umani

Il film, oggi al festival di Roma come proiezione speciale, raccoglie 12 dei 30 cortometraggi finali e nasce da un'idea dell'Associazione Culturale Rinascimento, prodotto da Settimaluna con Rai Cinema. Roberto Torelli è l'ideatore e coordinatore del progetto, con la produzione esecutiva di Gianfranco Piccioli. Ciascuno dei trenta registi ha adottato un articolo della Dichiarazione Universale trasformandolo in cinema. L'anteprima, dopo il Festival di Roma, sarà il 1 dicembre al teatro Argentina in concomitanza con il premio Di Liegro. Anche le Nazioni Unite, con le due agenzie Unicri e Unric, sostengono il film. D. D.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni