cerca

Sotto gli occhi delle statue

Sotto gli occhi delle statue

Briatore Gregoraci

(ultimamente hanno visto pranzare sotto i loro nasi di marmo il Presidente Sarkozy e si sono pure dovuti sorbire la zuppe di pre-nozze della coppia bora e milionaria Briatore-Gregoraci), non hanno resistito. E si sono messi a fumare il narghilè, subito immortalati dal flash scatenato di Pizzi. Tranquilli: niente "zia Maria" o hashish che fanno troppo artisti e intellettuali di sinistra: i colarati narghilè erano caricati di tabacco fruttato. Arrivati (in prestito, e guai a portarseli via!) dal locale "Sciam" di via del Pellegrino, sono stati l'attrazione principale della serata "Les Fleurs Orientales", organizzata dai giovani playboy Leonardo Caccetta e Alessandro Olivieri, rispettivamente pierre e direttore della Casina Valadier. Un fritto misto ben amalgamato di India, Marocco, Tunisia, Turchia, tra fanciulle col bindi in fronte e pancini scoperti, danzatrici del ventre che volevano scimmiottare (male) la danza dei sette veli di Salomè e piatti mediorientali: kebeb cucinato a vista da cuochi vestiti da arabi, barklava, cous-cous bid feel e altre specialità esotiche, non proprio gradite da tutti i palati. Ma i soliti noti, peggio per loro, stavolta hanno disertato la festa. Attovagliati in ordine sparso, ecco Roberto Ciufoli con la promessa sposa Teodora, il bell'aiuto regista e cognato di Vanzina Giorgio Melidoni, il regista e producer internazionale Frank Di Mauro, marito della top Greta Cavazzoni, l'attrice serba Kristina Radenkovich, la show girl spagnola Alisia Valles Roy e un nugolo di imprenditori, boys del generone romano e fancazzisti a caccia di belle fanciulle. E sì perchè alle feste di Caccetta le donne abbondano sempre. E sono quasi tutte Barbie giunte da ogni dove, contattate su facebook. E all'oriental party c'erano fanciulle serbe, romene, russe, americane, norvegesi, austriache... pronte a conoscere e a farsi rimorchiare: peccato che i maschioni scarseggiano sempre! Dopo la cena e il dopocena a base di pippatine di narghilè, ecco aprirsi le porte a centinaia di giovani scatenati a ballare sui mx di Miss Patty. A rovinare la festa, verso le due di notte, l'irruzione dei Vigili Urbani, che hanno fatto abbassare la musica scassatimpani. E i tarantolati si sono ammosciati con i decibal. Solo i più ostinati sono rimasti in pista a cazzeggiare fino alle 3 del mattino. 

-Il discolo Lapo Elkann, gaudente giramondo impenitente
-Katia Ricciarelli, che ieri sera giocava a poker con Pupo-Enzo Ghinazzi e Marco Mazzocchi
-Tutto è bene quel che finisce bene per il pugile Tatanka-Clemente Russo...

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni