cerca

In occasione del centenario della nascita di Anna Magnani, ...


Allestita dal 29 agosto al 6 settembre al Lido di Venezia, al primo piano del Palazzo del Cinema (durante la 65^ Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica), la mostra «Bellissima e Mamma Roma due film per Anna Magnani - i volti di Nannarella» raccoglie 50 foto in bianco e nero, con immagini di diverso formato, dalle gigantografie ai totem, in buona parte inedite e stampate per la prima volta, che ritraggono l'attrice romana, in scena e fuori scena, impegnata, pur con modalità e in situazioni e tempi diversi, nei ruoli di due madri preoccupate per il futuro dei propri figli.
In «Bellissima» di Visconti (1951), dove recita accanto a Walter Chiari, la Magnani veste i panni della popolana Maddalena Cecconi, disposta a qualsiasi sacrificio per garantire il successo alla figlia che deve fare un provino per un film, mentre in «Mamma Roma» di Pasolini (1962) fa la parte della prostituta decisa a cambiare vita per amore del figlio. Due ruoli per alcuni aspetti simili, che hanno aggiunto due memorabili ritratti alla straordinaria galleria di donne interpretate dalla «Nannarella» di «Roma Città Aperta». Solo lei capace, con quel suo talento eccezionale e quel modo di recitare completamente nuovo, di incarnare la figura della popolana passionale e sfrontata, ma allo stesso tempo sensibile e generosa.
Un'attrice sempre fuori dagli schemi, impulsiva, umana, ironica, disperata, che affascinò generazioni di spettatori in tutto il mondo. Libera dai clichè e dalle pose delle dive contemporanee, istintiva e vulcanica nella vita privata non meno che sullo schermo, Anna Magnani fu tutto questo, e anche molto di più.
La mostra «Bellissima e Mamma Roma, due film per Anna Magnani - i volti di Nannarella» è composta dalle immagini immortalate dagli obiettivi del francese Paul Ronald (che del film di Visconti è stato in parte anche direttore della fotografia) e Divo Cavicchioli (al lavoro sul film pasoliniano), due tra i maggiori fotografi di scena che il cinema italiano abbia mai avuto.
Il Centro Cinema Città di Cesena per il sesto anno consecutivo porta al Lido di Venezia una mostra di foto di scena: fra le precedenti edizioni si ricordano nel 2006 quella dedicata a Roberto Rossellini e nel 2007 quella sul Western all'italiana. Il Centro Cinema promuove inoltre da oltre un decennio il concorso nazionale per fotografi di scena CliCiak, unico nel suo genere in Italia, e conserva un patrimonio di 100.000 immagini del cinema del passato e del presente..

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello