cerca

Figurine e figuracce dello sport più amato

Non si sa mai. Cuper no di certo, non ci avrebbe mai pensato neppure se fosse stato ancora in sella (cosa che gli capita sempre di rado negli ultimi anni), ma Antonino Pulvirenti, Massimo Moratti, Tommaso Ghirardi e il tandem Sensi, Franco e Rosella (pure lei?), forse, un'idea del genere potrebbero anche averla avuta. Dopo lunghe liti, ci mancherebbe, con Zenga, Mancini, Manzo e Spalletti.
Eccola, l'idea: niente sesso - per giocatori e tecnici, sia chiaro: i dirigenti possono (possono?) fare quello che vogliono - fino alla vittoria, magari fino allo scudetto. O alla salvezza. Mica un pensiero del tutto nuovo. Dodici anni fa ci aveva già pensato John Lambie, allenatore dell'Hamilton, squadra neopromossa nella «Serie A» scozzese che, per concentrarsi sul difficile momento, aveva fatto alla moglie un discorsetto del genere: «Mary, amore mio, devo pensare al bene della squadra: appena vinciamo la prima partita torneremo a fare l'amore».
Il guaio fu che, da quel momento in poi, per il povero John furono solo giorni, anzi, settimane in bianco.
Il frutto, si fa per dire, di 2 pareggi e 14 sconfitte. La liberazione, forse su suggerimento della desolata e dimenticata Mary, Massimo M. Veronese non lo spiega, alla 17ª partita della serie. Preceduta dall'esonero di Lambie: cornuto (forse) e mazziato. Veronese, malato di pallone, fondatore della Ficl (Federazione italiana cialtron league), giornalista de Il Giornale dove si occupa, tra l'altro, anche di sport, di storie così, nel libro edito per gli Oscar Mondadori (euro 10), ne ha raccolte quasi duecento: divertenti, surreali, incredibili, grottesche, assurde. Ma tutte rigorosamente vere e legate al mondo del pallone e dintorni.
I protagonisti delle storie raccolte dall'autore svariano in tutti i continenti, e non mancano vicende divertenti provenienti dal nostro paese, come quella di Parma-Bari, in serie B nel 1985, quando, con i padroni di casa in vantaggio per 3-0 e le squadre pronte a tornare negli spogliatoi, l'arbitro, Arcangelo Pezzella di Frattamaggiore, sospese la gara per nebbia a solo 11 secondi dalla fine del tempo di gioco!
Il volume è appropriatamente suddiviso in 11 sezioni: 1. Figurine (e figuracce); 2. Sesso, calcio e…; 3. Fenomeni (da baraccone); 4. Il calcio è una fede; 5. Fuori di testa; 6. Libro cuore; 7. Meritate punizioni; 8. Eroi per caso; 9. Non è vero ma ci credo; 10. Avanzi di galera; 11. Le solite donne.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni