cerca

L'irrealtà della vita quotidiana

)costringe il lettore a riflettere immedesimandosi nei protagonisti realissimi delle storie raccontate. È proprio la patina di impalpabile evanescenza che lega i racconti e li rende vagamente irreali, quel tanto che basta affinchè il lettore percepisca l'originalità degli accadimenti della vita. Basta leggere la giornata tipo del signor Carta, incapace di «colpi di testa», spiato mattina e sera dall'impicciona signora Petrucci... Una riflessione che costringe a chiedersi: dove è e quale è il labile confine tra il concreto e l'astratto, tra realtà e irrealtà?
Dell'Omodarme, professore di filosofia a Pisa, riesce insomma a far leggere questa sua opera prima e costringe i lettori a riflettere anche grazie alla sua abile prosa narrativa. Un piccolo libro che, sotto l'ombrellone, riuscirà ad affascinare...anche il lettore più annoiato dalla routine della vita.
Sar.Bir.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni