cerca

Mentana: «Matrix» non va in vacanza, la politica si racconta sotto il solleone

Mentana: «Matrix» non va in vacanza, la politica si racconta sotto il solleone

Mentana

«Continueremo fino alla ripresa della quarta edizione, agli inizi di settembre, nella solita collocazione trisettimanale», afferma Mentana che intanto sarà in video durante l'estate con 10 nuove puntate di Matrix ognuna in onda il mercoledì.


Lei sfata la consuetudine che da giugno a settembre anche sul piccolo schermo si va tutti in ferie.


«La tv italiana ha una scansione da scuola elementare: a giugno tutti in vacanza fino a settembre inoltrato. Già lo scorso anno con la prima edizione di Matrix in estate, siamo stati tra i pochi a tenere informati gli italiani. Ma quest'anno non ci saranno repliche in agosto, come nel 2007, tutte le puntate saranno ancorate alla più stretta attualità politica e di cronaca».


Anche Bruno Vespa sarà in onda dal 1 luglio al 18 agosto con 8 con puntate speciali di «Porta a porta estate: i grandi amori del secolo». Concorrenza sotto il solleone?


«La competizione tra me e Bruno Vespa non esiste. Ognuno fa il proprio lavoro e va per la sua strada. Ciascuno di noi ha il proprio pubblico. Non però lo scorso anno con il prolungamento di Matrix in estate abbiamo indubbiamente aperto una strada. In momenti così caldi per la politica italiana come quelli attuali, sarebbe davvero insensato abbassare i riflettori e rimandare tutto a settembre».


In trasmissioni di approfondimento come Matrix i politici giocano un ruolo essenziale. C'è un criterio in base al quale vengono invitati?


«La loro presenza è legata a quanto avviene in quel momento Ma ce ne sono alcuni che sono stati ospiti più degli altri. Antonio Di Pietro, ad esempio, ha partecipato ben 25 volte alla trasmissione in tutta la storia di "Matrix". Lo abbiamo fatto interagire con i più differenti personaggi e sempre con ottimi risultati di audience. Il Premier Silvio Berlusconi, invece, ha partecipato solo 5 volte. Ma non c'è protagonista della scena politica che non sia venuto. Siamo riusciti ad avere anche Romano Prodi nonostante avesse affermato che mai sarebbe intervenuto in un programma Mediaset».


Il politico più simpatico al suo pubblico?


«Piace molto Giulio Tremonti, è venuto a trovarci varie volte sempre con risultati di grandi ascolti. La sorpresa però, è stata la presenza del ministro della Funzione Pubblica e dell'Innovazione Renato Brunetta: il suo recente intervento a "Matrix" ha ottenuto un successo superiore a qualsiasi aspettativa».


La puntata più seguita della triennale storia di «Matrix»?


«Quella prima delle ultime elezioni con i doppi interventi di Berlusconi e Veltroni. Tra le puntate di cronaca ed attualità da segnalare quella sulla Tissen Krup la fabbrica torinese in cui persero la vita sei operai. Ma non esiste alcun settore nel quale i nostri ascolti non siano di grande prestigio».


Qual è stata l'audience media delle puntate estive andate in onda nel 2007?


«Tra il 19 ed il 21% è la media dello share. Io sono convinto che in estate il pubblico non diminuisce dinanzi al piccolo schermo, se si trovano di fronte all'offerta televisiva adatta».


Quante volte è stato contattato dalla Rai per cambiare casacca?


«In dieci anni parecchie volte. Mi era stata offerta anche la direzione del Tg1. ma ho sempre declinato l'invito che adesso sarebbe del tutto improponibile», ha concluo Mentana, mentre in una saletta riservata di un noto locale del centro storico di Roma, all'improvviso è arrivato il Presidente della Rai Claudio Petruccioli che si è affacciato a salutarlo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni