cerca

Una docu-fiction per capire i giovani


Tra primi amori e i-pod, tra paure e sogni, delusioni e timore di sbagliare, «Diario di classe» segue questi ragazzi durante tutto il loro ultimo anno di scuola. Per la prima volta non vengono visti nella cornice litigiosa di uno studio televisivo, ma attraverso lo sguardo di una docu-fiction.
Ascoltando le voci vere di tutti i protagonisti e seguendoli fin nelle loro case e nei loro luoghi preferiti. È l'ultimo anno di scuola. Che cosa gli verrà offerto una volta che saranno fuori?
Che ne sarà di loro? Come vivono i problemi che si trovano ad affrontare oggi e come si preparano per quelli di domani? Realizzeranno i propri sogni? Ma dall'altra parte ci sono i rispettivi genitori.
Anche per loro si tratta di una sfida: capire i loro figli e riuscire a traghettarli verso la maturità. Riuscire a trovare un modo di comunicare, superando il conflitto istintivo che spesso è necessario per «prendere il volo».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni